fbpx

Game of Thrones è tra le serie più utilizzate dai cybercriminali per diffondere malware 1Game of Thrones, The Walking Dead e Arrow sarebbero tra le serie TV più usate dai cybercriminali per la diffusione di malware.

In vista del primo episodio dell’ultima stagione di Game of Thrones, un’indagine di Kaspersky, azienda specializzata in sicurezza informatica, ha rivelato una lista di serie televisive molto seguite, i cui nomi vengono usati da cybercriminali per ingannare gli utenti, portandoli a scaricare quelli che in realtà si rivelano dei malware che possono infettare migliaia di dispositivi.

QUANDO LA SERIE TV PREFERITA DIVENTA MINACCIA INFORMATICA

Mentre cresce l’adesione a piattaforme di streaming come Netflix, grazie alle quali gli utenti, sottoscrivendo un abbonamento, possono vedere serie o film online, il numero di persone che sceglie di scaricare gli stessi contenuti illegalmente è comunque molto alto. A differenza di altre fonti legali, siti di streaming online o torrent sono spesso terreno fertile per cybercriminali, che possono facilmentesostituire un film con un software nocivo oppure inserire quest’ultimo in un file video con il nome di una delle serie più cercate online.

Sorgente: Game of Thrones è tra le serie più utilizzate dai cybercriminali per diffondere malware

Dario

Dario

Dario De Leonardis esiste nell’Internet dalla fine degli anni ‘90. È stato, in ordine sparso: hacker, grafico, web developer, brand designer, analista politico, edonista, spin doctor b-side dell’hinterland tarantino, UI designer, installatore software, attivista per i diritti di tutti quelli che non vogliono togliere diritti agli altri, tecnico informatico, ghost writer, organizzatore eventi, autore satirico, cattivo da fumetto, social media strategist/manager, communication expert e modello. Da curriculum accademico sarebbe critico letterario e teatrale ma si vergogna a dirlo. Ama il cinema d’azione indocinese e il progressive rock del nord-est europa. Tendenzialmente affronta i suoi problemi con il binge watching e il sarcasmo. Sa come si scrive una È maiuscola con l'accento e non con l'apostrofo usando le combinazioni ASCII. È fortemente convinto che una cosa si possa pubblicizzare e vendere anche se non esiste realmente e che un giorno le botnet sui social svilupperanno una coscienza propria e conquisteranno il mondo.

Leave a Reply