fbpx

Si è fatto un gran parlare di Facebook negli ultimi giorni, per la notizia del lancio della propria criptovaluta da parte dell’azienda.

Ma è da qualche tempo che ci si interroga sull’opportunità per i business di essere ancora presenti sulla piattaforma, con alcuni noti brand che hanno deciso di abbandonare questo social.

Facebook, però, è sicuramente una delle piattaforme essenziali per costruire ancora oggi la strategia social di un business. Presenta un numero di utenti attivi al mese nel modo di circa 2,2 miliardi di persone; permette di creare contenuti diversificati e di comunicare a più livelli con i propri consumatori.

Anche se c’è chi ritiene che Facebook sia ormai uno strumento sorpassato, è ancora possibile essere presenti su questo canale, individuando il proprio pubblico e offrendo agli utenti informazioni e contenuti pertinenti, in modo da creare relazioni durature.

Scopriamo insieme quali sono gli strumenti e i suggerimenti per costruire una strategia di lungo periodo su Facebook.

3 elementi da considerare per fare marketing su Facebook 1

Facebook e il suo Algoritmo

Le ultime modifiche dell’algoritmo di Facebook hanno avuto un impatto importante principalmente sul traffico organico delle pagine di brand e business.

Le modifiche sono state attuate con l’obiettivo di tornare ad avere un social media che favorisca le interazioni tra gli utenti e informazioni di qualità.

Letto in questo senso, l’algoritmo può essere un’opportunità per un brandche scelga di investire su un piano editoriale a lungo termine che punti su contenuti rilevanti per le persone; Facebook infatti darà più visibilità a contenuti con un alto tasso di interazione e coinvolgimento.

Non basta dunque investire in pubblicità per aumentare il numero di like e di utenti; deve essere costruito un piano e un calendario in linea con l’immagine che si vuole dare al proprio business/brand.

Un investimento lato content production, può essere una soluzione, allocando budget per la produzione di contenuti ad hoc.

Attenzione, non si dovrebbe mai trattare di riciclare contenuti ripresi da altri canali (anche se una percentuale dei contenuti del piano editoriale può essere destinata a rielaborazioni di contenuti già prodotti), ma di immagini, video e post pensati per il pubblico di Facebook e con un brief dedicato e preciso da parte del brand.

3 elementi da considerare per fare marketing su Facebook 2

Creare una pagina rilevante

Costruire un profilo che sia coerente con il proprio brand è il primo passaggio da compiere per essere presenti in modo strategico su Facebook.

Creare una pagina non vuol dire solo dare un nome o aggiungere una fotografia, ma soprattutto inserire le seguenti informazioni.

  1. Logo e/o elemento riconoscibile per gli utenti
  2. Immagine di copertina, che rappresenti in modo significativo il business o il brand
  3. Descrizione, ottimizzata e chiara per fornire al proprio pubblico una biografia e delle informazioni chiare e rilevanti.

L’aggiornamento costante delle informazioni è fondamentale, così come l’ottimizzazione dei contenuti. Anche un semplice adattamento dell’immagine di copertina, affinché sia visualizzata in modo corretto su tutti i dispositivi, utilizzando le corrette dimensioni, o l’aggiunta di informazioni complete aiuteranno la tua pagina a crescere.

3 elementi da considerare per fare marketing su Facebook 3

Il potenziale segreto di Messenger

Il sistema di messaggistica di Facebook rappresenta un’altra importante leva strategica per migliorare l’interazione tra il brand e gli utenti.

Facebook Messenger va a coprire un’area grigia spesso non ancora sviluppata; in un mondo dove si fa fatica a comunicare con i customer service, lo strumento di messaggistica sul social viene incontro al bisogno dei consumatori di avere un contatto diretto, veloce e privato.

Quasi il 76% di utenti nel mondo utilizza questo sistema di messaggistica perché facile e immediato; non è necessario chiamare un numero, ma si possono richiedere informazioni in ogni parte del mondo.
Non è necessario, inoltre avere una persona che sia costantemente connessa; Facebook offre infatti la possibilità di programmare messaggi di assenza e di risposta, così da non creare un dubbio o un mancato servizio ai propri consumatori, andando ad agire su un elemento molto importante: la fiducia.

Sorgente: 3 elementi da considerare per fare marketing su Facebook

Dario

Dario

Dario De Leonardis esiste nell’Internet dalla fine degli anni ‘90. È stato, in ordine sparso: hacker, grafico, web developer, brand designer, analista politico, edonista, spin doctor b-side dell’hinterland tarantino, UI designer, installatore software, attivista per i diritti di tutti quelli che non vogliono togliere diritti agli altri, tecnico informatico, ghost writer, organizzatore eventi, autore satirico, cattivo da fumetto, social media strategist/manager, communication expert e modello. Da curriculum accademico sarebbe critico letterario e teatrale ma si vergogna a dirlo. Ama il cinema d’azione indocinese e il progressive rock del nord-est europa. Tendenzialmente affronta i suoi problemi con il binge watching e il sarcasmo. Sa come si scrive una È maiuscola con l'accento e non con l'apostrofo usando le combinazioni ASCII. È fortemente convinto che una cosa si possa pubblicizzare e vendere anche se non esiste realmente e che un giorno le botnet sui social svilupperanno una coscienza propria e conquisteranno il mondo.

Leave a Reply