Tamron 17-28mm, Tamron 17-28mm F/2.8 di III RXD: in arrivo il 25 Luglio 2019

Il nuovo obiettivo Tamron 17-28mm F/2.8 di III RXD arriverà il 25 Luglio 2019 sul mercato, secondo quanto dichiarato dallo stesso produttore. Si tratta di una soluzione dedicata alle fotocamere con attacco E (Sony) e che punta su compattezza e leggerezza per il design.

Il nuovo Tamron 17-28mm F/2.8 di III RXD (codice modello A046) era stato annunciato in precedenza a Febbraio 2019 con data di lancio effettiva per metà anno. Ora, a diverse settimane di distanza, è stata data dunque la conferma definitiva sul giorno della messa in vendita.

Ricordiamo che il Tamron 17-28mm F/2.8 di III RXD ha una struttura ottica che prevede 13 elementi in 11 gruppi con tre elementi di tipo asferico, due a bassa dispersione e uno a bassissima dispersione. Questo dovrebbe permettere di avere ridotte o assenti aberrazioni cromatiche e ridurre i difetti ottici. Non manca anche il rivestimento BBAR realizzato da Tamron che riduce flare e ghosting nelle fotografie.

Il peso è di soli 420 grammi con una lunghezza di 99 mm permettendo così un trasporto più facile. L’apertura di f/2.8 è garantita su tutta la lunghezza focale permettendo di ottenere scatti luminosi anche con poca luce e supportando Fast Hybrid AF e l’Eye AF.

Il motore RXD del Tamron 17-28mm F/2.8 di III RXD dovrebbe garantire un giusto livello di silenziosità durante l’utilizzo pur riuscendo a mantenere la corretta messa a fuoco. Per quanto riguarda i filtri, sono supportati quelli da 67 mm. La struttura è ovviamente resistente ad acqua e polvere garantendo così una maggiore durata ma anche possibilità di utilizzo più ampie. Attualmente non ci sono ancora informazioni sul prezzo ufficiale che sarà applicato in Italia, dovremo aspettare il giorno della commercializzazione per scoprirlo.

Sorgente: Tamron 17-28mm F/2.8 di III RXD: in arrivo il 25 Luglio 2019 | Fotografi Digitali

Tamron 17-28mm, Tamron 17-28mm F/2.8 di III RXD: in arrivo il 25 Luglio 2019

Absolutezero

Dario De Leonardis esiste nell’Internet dalla fine degli anni ‘90. È stato, in ordine sparso: hacker, grafico, web developer, brand designer, analista politico, edonista, spin doctor b-side dell’hinterland tarantino, UI designer, installatore software, attivista per i diritti di tutti quelli che non vogliono togliere diritti agli altri, tecnico informatico, ghost writer, organizzatore eventi, autore satirico, cattivo da fumetto, social media strategist/manager, communication expert e modello. Da curriculum accademico sarebbe critico letterario e teatrale ma si vergogna a dirlo. Ama il cinema d’azione indocinese e il progressive rock del nord-est europa. Tendenzialmente affronta i suoi problemi con il binge watching e il sarcasmo. Sa come si scrive una È maiuscola con l'accento e non con l'apostrofo usando le combinazioni ASCII. È fortemente convinto che una cosa si possa pubblicizzare e vendere anche se non esiste realmente e che un giorno le botnet sui social svilupperanno una coscienza propria e conquisteranno il mondo.