fbpx

Wetaxi, startup che ha sviluppato un’app per il trasporto urbano via taxi, ha chiuso un round di investimento di 1,3 milioni di euro. Nel dettaglio, 700 mila euro provengono da business angels e family offices, i restanti 600 mila euro sono finanziati da Mediocredito Italiano (gruppo Intesa Sanpaolo).

Il round di Wetaxi, la startup che dice subito quanto costa una corsa 1

Che fa Wetaxi

Wetaxi è uno spin-off del Politecnico di Torino. Grazie alle partnership strette con alcune importanti cooperative di radiotaxi, permette di prenotare il taxi conoscendo in anticipo il prezzo del viaggio, semplicemente inserendo il punto di partenza e di arrivo. A fine corsa, Wetaxi ha l’obiettivo di garantisce il pagamento del valore inferiore tra quello calcolato al momento della prenotazione e quello indicato dal tassametro. Wetaxi permette di condividere la corsa con altri utenti con un percorso simile.

Anche EndeavorX

Wetaxi è stata anche selezionata per partecipare ad EndeavorX, il programma di Endeavor Italia che supporta gli imprenditori. Wetaxiaccederà ad un percorso di 6 mesi che include valutazione iniziale del piano di lavoro in collaborazione con EY, mentorship personalizzate, eventi di networking e workshop tenuti da Business Coach e Strategic Advisor Ed Capaldi in OGR a Torino. Nel corso del programma, gli imprenditori di EndeavorX avranno la possibilità di partecipare ad un Investor Day, dove riceveranno feedback imparziali sulla strategia di raccolta fondi, pitch e deck da parte di investitori internazionali dalla rete Endeavor Investor.

Trasformare il servizio di trasporto urbano

“Gli investimenti ricevuti rappresentano una spinta per lo sviluppo del nostro business, non soltanto in termini economici ma anche perché ci danno l’opportunità di contare su nuovi soci e su un network sempre più ampio – ha detto Massimiliano Curto, CEO di Wetaxi – con la nostra piattaforma intendiamo trasformare il servizio di trasporto urbano e renderlo sempre più semplice e trasparente, fornendo alle cooperative dei taxi di cui siamo partner digitali l’innovazione tecnologica fondamentale per competere in un mercato come quello della mobilità in continua espansione. Grazie alle nuove risorse finanziarie – ha aggiunto Curto –  consolideremo la nostra struttura nelle città in cui il servizio è già attivo, e allo stesso tempo procederemo spediti con l’espansione in ulteriori città italiane”.

Sorgente: Il round di Wetaxi, la startup che dice subito quanto costa una corsa

Dario

Dario

Dario De Leonardis esiste nell’Internet dalla fine degli anni ‘90. È stato, in ordine sparso: hacker, grafico, web developer, brand designer, analista politico, edonista, spin doctor b-side dell’hinterland tarantino, UI designer, installatore software, attivista per i diritti di tutti quelli che non vogliono togliere diritti agli altri, tecnico informatico, ghost writer, organizzatore eventi, autore satirico, cattivo da fumetto, social media strategist/manager, communication expert e modello. Da curriculum accademico sarebbe critico letterario e teatrale ma si vergogna a dirlo. Ama il cinema d’azione indocinese e il progressive rock del nord-est europa. Tendenzialmente affronta i suoi problemi con il binge watching e il sarcasmo. Sa come si scrive una È maiuscola con l'accento e non con l'apostrofo usando le combinazioni ASCII. È fortemente convinto che una cosa si possa pubblicizzare e vendere anche se non esiste realmente e che un giorno le botnet sui social svilupperanno una coscienza propria e conquisteranno il mondo.

Leave a Reply