fbpx

Il momento è arrivato!

I marketer di tutto il mondo stavano aspettando questo giorno e finalmente è arrivato: da ora in poi si potrà pubblicare su Instagram e su IGTV da desktop, senza più affidarsi a strumenti di terze parti, molte volte anche a pagamento. Buffer e Hootsuite erano quelli maggiormente utilizzati dai publisher e i più affidabili.

Instagram

Cosa sapere

Consideriamo alcuni aspetti importanti:

  • la funzionalità è ancora in roll out, quindi non disponibile per tutti gli account.
  • Per gli account che già possono usufruirne, invece, è possibile che alcune funzionalità come filtri, adesivi ed effetti non siano ancora utilizzabili da desktop.
  • E, infine: sarà possibile pubblicare tutti i tipi di contenuto su Instagram e IGTV, ma non le Stories. Un po’ deludente, ma per ora ci si potrà accontentare, no?

Ma scopriamo, tecnicamente, come fare a pubblicare in questa nuova modalità!

Come pubblicare su Instagram da desktop?

Hai presente Creator Studio? Se sei un marketer, sicuramente lo conoscerai. Si tratta, infatti di uno strumento molto prezioso che permette di programmare, gestire ed analizzare post su Facebook.

Ecco, servirà collegare il tuo account Instagram a Creator Studio per poter pubblicare da desktop tutti i contenuti che vuoi.

Instagram

Farlo è molto semplice:

Prima di tutto devi assicurarti di possedere un account Instagram aziendaleCreator. Se così non fosse, dovrai convertirlo e poi collegarlo alla pagina Facebook.

A questo punto, accedi a Creator Studio e clicca sull’icona di Instagram al centro, in alto e, infine, procedi al collegamento dell’account Instagram.

Questo processo sottolinea e rende sempre più chiara la volontà di Facebookunificare e semplificare la pubblicazione e la gestione dei contenuti sulle varie piattaforme.

L’obiettivo è quello di renderle sempre più professionali e performanti, cercando di ridurre al minimo errori e bug di sistema.

Sorgente: Instagram ci darà (finalmente) la possibilità di pubblicare da desktop

Dario

Dario

Dario De Leonardis esiste nell’Internet dalla fine degli anni ‘90. È stato, in ordine sparso: hacker, grafico, web developer, brand designer, analista politico, edonista, spin doctor b-side dell’hinterland tarantino, UI designer, installatore software, attivista per i diritti di tutti quelli che non vogliono togliere diritti agli altri, tecnico informatico, ghost writer, organizzatore eventi, autore satirico, cattivo da fumetto, social media strategist/manager, communication expert e modello. Da curriculum accademico sarebbe critico letterario e teatrale ma si vergogna a dirlo. Ama il cinema d’azione indocinese e il progressive rock del nord-est europa. Tendenzialmente affronta i suoi problemi con il binge watching e il sarcasmo. Sa come si scrive una È maiuscola con l'accento e non con l'apostrofo usando le combinazioni ASCII. È fortemente convinto che una cosa si possa pubblicizzare e vendere anche se non esiste realmente e che un giorno le botnet sui social svilupperanno una coscienza propria e conquisteranno il mondo.

Leave a Reply