fbpx

Nikon ha annunciato il nuovo obiettivo NIKKOR Z 85mm f/1.8 S che punta a essere una nuova ottica per i fotografi ritrattisti. Il tutto si abbina a una buona lunghezza focale e ovviamente a un’apertura ampia in grado di realizzare un effetto sfumato (bokeh) di buon livello.

NIKKOR Z 85mm

Come si può intuire dal nome, il nuovo NIKKOR Z 85mm f/1.8 S è compatibile con le fotocamere della serie Z e quindi con le mirrorless full-frame presentate lo scorso anno. Il design ottico di questo obiettivo prevede 12 elementi suddivisi in 8 gruppi di cui 2 elementi ED ed elementi trattati con Nano Crystal Coat.

L’apertura massima del diaframma (che ha una struttura a 9 lamelle) è pari a f/1.8 mentre quella minima è pari a f/16. La distanza minima di messa a fuoco è pari a 80 cm mentre la zona frontale può ospitare filtri da 67 mm.

Nikon Z

Le dimensioni del nuovo NIKKOR Z 85mm f/1.8 S sono pari a 75 x 99 mm mentre il peso tocca i 470 grammi. Essendo un’ottica di fascia alta troviamo una struttura in metallo con ghiere facili da azionare e non mancano le guarnizioni di tenuta per evitare l’ingresso di acqua e polvere.

Anche questo obiettivo supporta le funzionalità avanzate di messa a fuoco delle fotocamere Nikon Z e quindi è possibile sfruttare l’eye-detection per cercare di catturare ogni dettaglio del volto. Secondo il produttore quest’ottica è poi adatta anche ai video e non solamente per le fotografie, permettendo così di aggiungere ulteriore flessibilità.

Sorgente: NIKKOR Z 85mm f/1.8 S: si amplia il portafoglio di Nikon | Fotografi Digitali

Dario

Dario

Dario De Leonardis esiste nell’Internet dalla fine degli anni ‘90. È stato, in ordine sparso: hacker, grafico, web developer, brand designer, analista politico, edonista, spin doctor b-side dell’hinterland tarantino, UI designer, installatore software, attivista per i diritti di tutti quelli che non vogliono togliere diritti agli altri, tecnico informatico, ghost writer, organizzatore eventi, autore satirico, cattivo da fumetto, social media strategist/manager, communication expert e modello. Da curriculum accademico sarebbe critico letterario e teatrale ma si vergogna a dirlo. Ama il cinema d’azione indocinese e il progressive rock del nord-est europa. Tendenzialmente affronta i suoi problemi con il binge watching e il sarcasmo. Sa come si scrive una È maiuscola con l'accento e non con l'apostrofo usando le combinazioni ASCII. È fortemente convinto che una cosa si possa pubblicizzare e vendere anche se non esiste realmente e che un giorno le botnet sui social svilupperanno una coscienza propria e conquisteranno il mondo.