fbpx

Zalando lancia la nuova campagna pubblicitaria dedicata alla primavera 2020. Con questa nuova comunicazione l’ecommerce sfida uno dei maggiori ostacoli alla diversità e alla libertà: gli stereotipi, con l’idea di farne un ricordo del passato.

L’obiettivo è incoraggiare la conversazione sugli stereotipi culturali che ancora condizionano quest’epoca, sottolineando l’importanza di sentirsi pienamente se stessi. Il messaggio “Goodbye stereoptypes. Hello Zerotypes” rafforza il posizionamento Free to be di Zalando, incoraggiando tutti ad essere autentici e liberi di esprimere se stessi, senza lasciarsi condizionare da nessuno su cosa pensare, sentire o indossare.

L’ispirazione creativa della campagna rispecchia la realtà. Da uno studio di Zalando condotto in collaborazione con YouGov su specifici mercati, infatti, è emerso che l’89% delle persone considera la società fortemente condizionata dagli stereotipi, presenti secondo il 57% degli intervistati in film e programmi televisivi e secondo il 60% nella pubblicità. Partendo da questi dati, Zalando ha voluto contribuire a lanciare un messaggio di cambiamento con una campagna che invita tutti a sostituire gli stereotipi con gli “Zerotypes”, liberandosi da ogni condizionamento.




Leggi di più su: www.engage.it

Dario

Dario

Dario De Leonardis esiste nell’Internet dalla fine degli anni ‘90. È stato, in ordine sparso: hacker, grafico, web developer, brand designer, analista politico, edonista, spin doctor b-side dell’hinterland tarantino, UI designer, installatore software, attivista per i diritti di tutti quelli che non vogliono togliere diritti agli altri, tecnico informatico, ghost writer, organizzatore eventi, autore satirico, cattivo da fumetto, social media strategist/manager, communication expert e modello. Da curriculum accademico sarebbe critico letterario e teatrale ma si vergogna a dirlo. Ama il cinema d’azione indocinese e il progressive rock del nord-est europa. Tendenzialmente affronta i suoi problemi con il binge watching e il sarcasmo. Sa come si scrive una È maiuscola con l'accento e non con l'apostrofo usando le combinazioni ASCII. È fortemente convinto che una cosa si possa pubblicizzare e vendere anche se non esiste realmente e che un giorno le botnet sui social svilupperanno una coscienza propria e conquisteranno il mondo.

Leave a Reply