fbpx

  • La pandemia del Coronavirus ha colto tutti impreparati: scopriamo i business a livello globale che ne hanno risentito più di tutti e chi ne potrebbe trarre beneficio
  • La birra Corona ha percepito una crescita del 5% negli Stati Uniti nell’ultimo periodo di quattro settimane, nonostante l’assonanza del proprio brand con il virus

 

Oggi tutto sembra un po’ surreale. Questa nuova realtà fatta di misure di emergenza, smart working e distanze di sicurezza, ci sta catapultando un un mondo diverso da quello che conosciamo, in cui i social network ci avevano ormai abituato a connessioni strette anche se virtuali, con la teoria dei sei gradi di separazione.

Viaggiare ovunque, senza barriere, intrattenere rapporti commerciali da un capo al lato del pianeta, è stato in questa epoca il segno della globalizzazione. E ora, costretti a restare in case per salvaguardare la salute collettiva oltre che quella individuale, ci interroghiamo sempre di più sulla correttezza di certi modelli e sulla loro sostenibilità.

Molto più concretamente, però, i mercati e le borse ci ricordano che questa epidemia (che in meno di tre mesi ha assunto le dimensioni di una pandemia) ha attaccato anche le economie.

Abbiamo provato a dare uno sguardo ai business a livello globale per capire chi ci sta perdendo di più e chi invece ha tratto beneficio da questa incredibile situazione sanitaria mondiale, che ha colto tutti impreparati rispetto alla sua effettiva portata.

coronavirus business

LEGGI ANCHE: Il Coronavirus contagia anche l’economia: quale potrebbe essere l’impatto a livello globale e nazionale

I business più colpiti dall’emergenza Coronavirus

1. Travel

È una delle più grandi industrie del mondo, con 5,7 trilioni di dollari di entrate. È responsabile di circa 319 milioni di posti di lavoro, ovvero circa una persona su 10 che lavora sul pianeta. E nessun settore è stato più a rischio di quello del Travel a causa del nuovo Coronavirus.

L’industria dei viaggi ha già subito un enorme danno dalle restrizioni a viaggi e spostamenti, non ultimo il divieto imposto da Trump ai voli passeggeri dall’Europa. Secondo alcuni esperti, dalle compagnie aeree che hanno deciso di sospendere completamente alcune rotte come quelle italiane, agli hotel che hanno dovuto fare fronte alle cancellazioni dei soggiorni, fino alle crociere, si tratta della più grande crisi dopo quella dell’11 settembre.

“È il settore più direttamente e immediatamente influenzato”, ha dichiarato Mark Zandi, responsabile di Moody’s Analytics.

2. Sport

Mentre i governi di tutto il mondo oggi si impegnano per fermare la diffusione del virus, tra le principali misure per evitare il dilagare del contagio viene continuamente ribadita quella che recita “evitare gli assembramenti”. Per lo sport questo significa partite e match a porte chiuse nel migliore dei casi e rinvii e cancellazioni nel peggiore.

Se l’Italia ha già cancellato tutti gli eventi sportivi fino almeno al 3 aprile, anche in Nord America, Major League Baseball, Major League Soccer,  e National Hockey League hanno temporaneamente limitato l’accesso agli spogliatoi: solo giocatori e “staff essenziale”. L’NBA ha dovuto invece cancellare il campionato, a causa della positività di un giocatore.

La FIFA e la Confederazione calcistica asiatica hanno concordato di rinviare le partite di qualificazione della Coppa del Mondo.

In Grecia, gli spettatori non saranno presenti alla cerimonia di accensione della torcia per le Olimpiadi di Tokyo 2020 nell’antica Olimpia, mentre i campionati mondiali di atletica leggera indoor, in programma dal 13 al 15 marzo, sono stati rinviati al prossimo anno.

Anche le maratone di Parigi e Barcellona sono state rinviate. Gara senza pubblico in Bahrein per la Formula 1 e cancellati anche alcuni importanti incontri di tennis.

E così per quasi tutti gli altri impegni sportivi nelle diverse discipline in tutto il mondo.

Ma lo sport che si ferma, significa che anche gli investimenti dei brand sulle diverse gare e sui diversi eventi rischiano di finire nel vuoto.

5 business colpiti dal Coronavirus e 5 che potrebbero guadagnarci 1

Fonte: Ansa

3. Advertising

L’elenco dei grandi brand legati agli eventi sportivi del 2020 mostra anche le diverse forme in cui la sponsorizzazione può manifestarsi.

Airbnb, ad esempio, è uno dei nuovi sponsor olimpici che si è unito a partner di lunga data dei Giochi come Coca-Cola o Visa. Secondo l’avvocato Nick Breen, Senior Associate dello studio legale Reed Smith, dove collabora con clienti tra cui organizzatori di eventi, emittenti e inserzionisti per consulenze in materia commerciale, le implicazioni di una grande cancellazione saranno significative per i brand:  “Uno sponsor potrebbe trovarsi in una posizione in cui ha pagato una somma significativa per i diritti e quei diritti sono gravemente diluiti in valore o diventano inutili. Probabilmente le aziende avranno investito risorse di marketing, forse coinvolgendo agenzie di terze parti, magari organizzando concorsi a premi per i biglietti e comunque sostenendo tempi, costi…


Leggi di più su: www.ninjamarketing.it

Dario

Dario

Dario De Leonardis esiste nell’Internet dalla fine degli anni ‘90. È stato, in ordine sparso: hacker, grafico, web developer, brand designer, analista politico, edonista, spin doctor b-side dell’hinterland tarantino, UI designer, installatore software, attivista per i diritti di tutti quelli che non vogliono togliere diritti agli altri, tecnico informatico, ghost writer, organizzatore eventi, autore satirico, cattivo da fumetto, social media strategist/manager, communication expert e modello. Da curriculum accademico sarebbe critico letterario e teatrale ma si vergogna a dirlo. Ama il cinema d’azione indocinese e il progressive rock del nord-est europa. Tendenzialmente affronta i suoi problemi con il binge watching e il sarcasmo. Sa come si scrive una È maiuscola con l'accento e non con l'apostrofo usando le combinazioni ASCII. È fortemente convinto che una cosa si possa pubblicizzare e vendere anche se non esiste realmente e che un giorno le botnet sui social svilupperanno una coscienza propria e conquisteranno il mondo.

Leave a Reply