fbpx

Coca Cola torna con una nuova campagna pubblicitaria parlando di cambiamento culturale e sociale. L’azienda sosterra’ in quattro regioni anche il canale Horeca, particolarmente colpito, dando visibilita’ sul digital per la ripartenza

Il ritorno a una nuova  normalita’ di Coca Cola, dopo aver annunciato nella fase critica di aver sospeso gli investimenti pubblicitari per l’emergenza Covid-19 concentrandosi sulla sicurezza dei propri dipendenti e sulla comunita’, e’ sancito ora in comunicazione da un manifesto. Si tratta della campagna ‘Ci Saremo Come Mai Prima’, scritta dall’artista George The Poet che invita a riflettere sul nuovo significato della parola normalità: ciò che è accaduto ci ha insegnato che è importante affrontare ogni cosa “come mai prima” e ad apprezzare tutto da una nuova prospettiva.

Il lancio del manifesto di ‘Ci Saremo Come Mai Prima‘ sara’ solo l’inizio di una serie di attività messe in atto da Coca-Cola e che proseguiranno per tutto l’anno, fino al 2021.

Nuova normalita' Coca Cola con il manifesto Ci Saremo Come Mai Prima (brand-news.it) 1

“Il cuore della campagna è racchiuso in #ComeMaiPrima” – ha dichiarato Giuliana Mantovano, direttore marketing Coca-Cola Italia – “la convinzione è che non dobbiamo necessariamente tornare alla normalità pre Covid-19, ma andare avanti e rendere il mondo non solo diverso, addirittura migliore. In questo senso il nostro supporto va al canale HORECA, nostri partner che hanno riaperto tra molte difficoltà e che sono una parte importantissima del tessuto sociale. La campagna, infatti, prevede azioni concrete a supporto dei nostri partner, ricordandoci i momenti che abbiamo trascorso nei bar e nei ristoranti, e invitando tutti a riapprezzare questo momenti, come mai prima.”

In questi mesi di chiusura forzata, Coca-Cola non si è fermata e ha messo in campo diverse azioni a favore del canale Ho.Re.Ca.

Se c’è una cosa che Coca-Cola può mettere a disposizione dei propri clienti, è la capacità di comunicazione e ha scelto di combinarla con l’esigenza dei punti vendita di avere nuova visibilità e maggior traffico: in Lombardia, Veneto, Abruzzo e Campania, dove si trovano gli stabilimenti di Coca-Cola HBC Italia in cui “nasce” Coca-Cola, da fine luglio fino ad ottobre 4.000 clienti del canale Ho.re.ca avranno a disposizione la piattaforma “Coca-Cola ADCreator”, per “creare” in modo semplice una comunicazione pubblicitaria a cui Coca-Cola darà visibilità digital, proprio nelle vicinanze del punto vendita.

La campagna Ci Saremo Come Mai Prima avra’ una pianificazione a 360° con pianificazioni sul digital, dal 03 agosto fino ad ottobre, su Outdoor, dal 27 luglio fino al 15 settembre, con un focus sulle località balneari ad agosto e nelle città ad inizio settembre, in Tv , dal 02 agosto al 15 agosto con il formato a 30” e dal 23 agosto a ottobre con il formato a 20,

La campagna è stata creata e sviluppata da 72andSunny Amsterdam. Gli adattamenti italiani sono a cura di McCann Italia, la pianificazione media di MediaCom, l’adattamento social e digital di The Big Now e le attività PR di MSL Italia e SEC Newgate.

Nei scorsi mesi, grazie al braccio filantropico The Coca-Cola Foundation e ai partner imbottigliatori, Coca-Cola ha donato oltre 100 milioni di dollari alle organizzazioni in prima linea nell’emergenza, mentre in Italia ha sostenuto con oltre 1,4 milioni di euro Croce Rossa Italiana. Insieme a Coca-Cola HBC Italia e Sibeg, partner imbottigliatori in Italia, sono inoltre state effettuate donazioni ad ospedali sul territorio, a cui sono stati offerti anche prodotti e dispositivi di sicurezza individuale.


Leggi di più su: www.brand-news.it

Dario

Dario

Dario De Leonardis esiste nell’Internet dalla fine degli anni ‘90.È stato, in ordine sparso: hacker, grafico, web developer, brand designer, analista politico, edonista, spin doctor b-side dell’hinterland tarantino, UI designer, installatore software, attivista per i diritti di tutti quelli che non vogliono togliere diritti agli altri, tecnico informatico, ghost writer, organizzatore eventi, autore satirico, cattivo da fumetto, social media strategist/manager, communication expert e modello.Da curriculum accademico sarebbe critico letterario e teatrale ma si vergogna a dirlo.Ama il cinema d’azione indocinese e il progressive rock del nord-est europa. Tendenzialmente affronta i suoi problemi con il binge watching e il sarcasmo. Sa come si scrive una È maiuscola con l'accento e non con l'apostrofo usando le combinazioni ASCII.È fortemente convinto che una cosa si possa pubblicizzare e vendere anche se non esiste realmente e che un giorno le botnet sui social svilupperanno una coscienza propria e conquisteranno il mondo.

Leave a Reply