fbpx
0

Le classi chiudono ma la didattica non si ferma, si sposta on line. L’emergenza coronavirus, in poche settimane, è riuscita a imprimere un’accelerazione impressionante al digitale in Italia. Anche al mondo dell’istruzione.

Le scuole e le università ce la stanno mettendo tutta per organizzare forme efficaci di insegnamento a distanza, ma la didattica in aula è un’altra cosa. Così i ragazzi cercano altrove le informazioni aggiuntive che gli occorrono, rivolgendosi ai canali che solitamente sfruttano per un sostegno supplementare e che ora diventano una risorsa chiave per studenti e famiglie. Più di prima, mutando anche pelle.

Secondo un’analisi elaborata da Skuola.net | Ripetizioni – una delle principali piattaforme web specializzate nelle lezioni private, con oltre 30.000 tutor iscritti – subito dopo lo stop alla scuola ‘in presenza’ si è assistito a un picco di prenotazioni di ripetizioni via internet.




Leggi di più su: www.engage.it

Dario

Dario

Dario De Leonardis esiste nell’Internet dalla fine degli anni ‘90. È stato, in ordine sparso: hacker, grafico, web developer, brand designer, analista politico, edonista, spin doctor b-side dell’hinterland tarantino, UI designer, installatore software, attivista per i diritti di tutti quelli che non vogliono togliere diritti agli altri, tecnico informatico, ghost writer, organizzatore eventi, autore satirico, cattivo da fumetto, social media strategist/manager, communication expert e modello. Da curriculum accademico sarebbe critico letterario e teatrale ma si vergogna a dirlo. Ama il cinema d’azione indocinese e il progressive rock del nord-est europa. Tendenzialmente affronta i suoi problemi con il binge watching e il sarcasmo. Sa come si scrive una È maiuscola con l'accento e non con l'apostrofo usando le combinazioni ASCII. È fortemente convinto che una cosa si possa pubblicizzare e vendere anche se non esiste realmente e che un giorno le botnet sui social svilupperanno una coscienza propria e conquisteranno il mondo.

Leave a Reply