Il presidente Donald Trump ha firmato un ordine esecutivo giovedì che si rivolge alle piattaforme dei social media e ai contenuti dei loro siti.

L’ordine esecutivo mira a rimuovere le protezioni di Sezione 230 nel Communications Decency Act. Con l’abrogazione della Sezione 230, i social network sarebbero legalmente responsabili di ciò che le persone pubblicano sulle loro piattaforme.

La legge che protegge la parola su Internet esiste da più di 20 anni, ma è stata presa di mira dai politici di entrambi i principali partiti, compreso il presunto candidato alla presidenza democratica Joe Biden.

Ecco cosa bisogna sapere della Sezione 230, compreso come ha plasmato l’internet moderno.

Cos’è la Sezione 230?

Il Communications Decency Act è stato istituito come titolo V del Telecommunications Act del 1996, proprio mentre Internet cresceva e si espandeva nel corso del primo grande boom tecnologico degli anni Novanta. Inizialmente è stato creato per regolamentare il materiale pornografico su Internet.

Il senatore Ron Wyden (D-OR) e il rappresentante Christopher Cox (R-CA) hanno creato la sezione 230 del Communications Decency Act per proteggere la parola su Internet.

Molto prima dei social network, la Sezione 230 era…


Leggi di più su: www.digitaltrends.com

Annunci

Leave a Reply

×

Benvenuto!

Ciao. Clicca sull'icona dell'operatore per aprire una chat.

×
Share via
Copy link