0


A pochi giorni dalla modifica dell’aspetto della Serp su desktop, che ha portato a un cambio grafico degli annunci pubblicitari e dei risultati organici, Google ha annunciato marcia indietro, vista la reazione negativa degli utenti (ne abbiamo parlato qui).

Dal 13 gennaio, Mountain View ha ridisegnato l’aspetto estetico su desktop della Serp (Search Engine Result Page), la pagina dei risultati che viene mostrata dopo aver effettuato una ricerca: i risultati organici erano rappresentati da un’icona colorata, la cosiddetta favicon, accanto all’Url mentre le inserzioni sponsorizzate erano accompagnate da un’etichetta in grassetto di colore nero con la scritta “Annuncio” (in luogo della precedente etichetta verde) accanto all’indirizzo.

Non sono tardate le critiche verso la nuova veste della pagina di ricerca: secondo molti, gli annunci a pagamento sono andati a confondersi con i risultati di ricerca organici, facendo crescere il sospetto che l’obiettivo della mossa di Google sia stato quello di aumentare i click sulla pubblicità, principale fonte di reddito per la società.




Leggi di più su: www.engage.it

Annunci

Leave a Reply

×

Benvenuto!

Ciao. Clicca sull'icona dell'operatore per aprire una chat.

×
Share via
Copy link