fbpx
0

Riesci a individuare a prima vista dove sta la differenza? Sì perché in effetti le novità di Google Search sembrano davvero impercettibili

Google ha annunciato oggi di aver apportato alcune modifiche visuali alla ricerca da dispositivi mobili.

Riesci a individuare a prima vista dove sta la differenza? Sì perché in effetti le novità sembrano davvero impercettibili. Eppure, il “refresh visivo”, come lo chiama Google, è importante: assicura, infatti, che la prima cosa che vedremo nei risultati di una ricerca sia la provenienza delle informazioni, incluse la favicon o il logo del sito.

LEGGI ANCHE: Legge sul Copyright: senza social e Google News la raccolta pubblicitaria finirà al tappeto

Google Search ha un nuovo design (anche se le differenze sono microscopiche) 5

I motivi del nuovo layout

“Con questo nuovo design, il branding di un sito web diventa centrale, aiutando a capire meglio da dove provengono le informazioni e su quali pagine sono presenti le informazioni che stai cercando”, spiega Google.

A volte è facile dimenticare che Google di per sé non fornisce molte informazioni tramite Ricerca. Quasi tutto ciò che vediamo proviene da altre pagine web. Il contenuto, cioè, non è generato direttamente dal motore di ricerca, che si occupa invece di recuperarlo, indicizzarlo e organizzarlo, fornendo risposte alle nostre query.

Spesso la semplice lettura attraverso la fitta rete di link blu e brevi descrizioni ti fornisce le informazioni che stai cercando, senza dover neanche accedere al sito cliccando sul risultato. Può sembrare banale, ma il cambiamento di oggi non è irrilevante. Semplifica infatti la raccolta di fonti affidabili da una moltitudine di link e rende più chiaro quando tra i collegamenti appaiono annunci, in modo da farci sapere a prima vista da dove provengono le informazioni che vediamo.

Saresti più propenso a fidarti di una risposta sulla distanza del sole fornita dalla NASA o da topogigionellospazio.com?

Google Search ha un nuovo design (anche se le differenze sono microscopiche) 6

Quando vedrai la novità sul tuo smartphone

Si tratta, insomma, di un importante promemoria che, in generale, Google non crea o registra informazioni, ma semplicemente le aggrega.

Google intanto annuncia che sono in arrivo altri cambiamenti, ma nel frattempo, il nuovo design sta per essere implementato per la prima volta sui dispositivi mobili “nei prossimi giorni” e presumibilmente verrà presto distribuito presto anche su desktop.

Sorgente: Google Search ha un nuovo design (anche se le differenze sono microscopiche)

Dario

Dario

Dario De Leonardis esiste nell’Internet dalla fine degli anni ‘90. È stato, in ordine sparso: hacker, grafico, web developer, brand designer, analista politico, edonista, spin doctor b-side dell’hinterland tarantino, UI designer, installatore software, attivista per i diritti di tutti quelli che non vogliono togliere diritti agli altri, tecnico informatico, ghost writer, organizzatore eventi, autore satirico, cattivo da fumetto, social media strategist/manager, communication expert e modello. Da curriculum accademico sarebbe critico letterario e teatrale ma si vergogna a dirlo. Ama il cinema d’azione indocinese e il progressive rock del nord-est europa. Tendenzialmente affronta i suoi problemi con il binge watching e il sarcasmo. Sa come si scrive una È maiuscola con l'accento e non con l'apostrofo usando le combinazioni ASCII. È fortemente convinto che una cosa si possa pubblicizzare e vendere anche se non esiste realmente e che un giorno le botnet sui social svilupperanno una coscienza propria e conquisteranno il mondo.

Leave a Reply