Con i cinema chiusi o al 50% della capacità per via della pandemia, la più grande catena della Corea del Sud ha iniziato ad affittare le sale ai gamer.

Secondo la BBC, la CGV concede per due ore il grande schermo a gruppi di massimo quattro persone per circa 90$, cifra che sale a 135$ dopo le sei del pomeriggio. I cinema, con una capienza media per sala di 100 o 200 posti, potrebbero guadagnare molto di più a 12$ al biglietto già a metà della capienza, ma la scelta di affittare a piccoli gruppi di gamer è spia di un crollo ben superiore della presenza di spettatori.

Per Seung Woo Han, l’impiegato CGV ideatore del progetto, è stato un passo logico. I videogiochi di ultima generazione sono già ‘cinematici‘, con grafiche, storie e immersività capaci di competere con un film di qualità medio-alta. Le sale sono state già affittate 130 volte dai gamer dall’inizio del programma. Bisogna però portare la propria console da casa.

Un gamer coreano al cinema/CGV.

Anche in America la catena Malco Theatres affitta le sale fino a 150$ per tre ore e per massimo venti persone (è il Malco Select Gaming). AMC e Cinemark, altri multisala statunitensi, permettono di fare la stessa cosa, ma non per giocare ai videogiochi.

A ottobre, in Gran Bretagna, l’aveva fatto invece la Odeon, chiamando a inaugurare il nuovo corso PewDiePie, il controverso e famosissimo youtuber di videogiochi con 109 milioni di iscritti. Il gioco scelto era stato Super Smash Bros Ultimate.

Se tutto il cinema mondiale è in sofferenza, la situazione è drammatica in Italia, dove le sale sono rimaste chiuse sia durante il lockdown che dalla fine di…


Leggi di più su: it.mashable.com

Annunci

Leave a Reply

×

Benvenuto!

Ciao. Clicca sull'icona dell'operatore per aprire una chat.

×
Share via
Copy link