0


Non c’è niente che odio di più di una serie lenta. Mi piacciono quelle facili da seguire e che ti prendono subito – non ho la pazienza di guardare altro. Ecco perché perfino io sono rimasta sorpresa quando la nuova serie di Netflix sugli scacchi – vai a pensare – mi ha conquistato sin dal primo momento. Appena finito un episodio continuavo ad andare avanti, assorbita totalmente da questa miniserie che è riuscita a trasformare un noioso gioco di strategia in uno dei serial più avvincenti dell’anno.

La regina degli scacchi (The Queen’s Gambit in originale), ispirata al romanzo di Walter Trevis uscito nel 1983 con lo stesso titolo, si concentra sulla figura di Beth Harmon (Anya Taylor-Joy), una bambina del Kentucky che durante gli anni della guerra fredda viene mandata in orfanotrofio dopo la morte della madre. Qui affina la sua abilità negli scacchi giocando con il custode (Bill Camp) nel seminterrato – ma al tempo stesso sviluppa una pericolosa dipendenza da tranquillanti.

Beth diventa un prodigio degli scacchi, sfuggendo così alla sua cupa esistenza e nel giro di poco tempo comincia a partecipare a tornei e ad acquisire una visibilità internazionale.

Beth è un personaggio meravigliosamente complesso, sempre in bilico tra intelligenza ed eccentricità. È il tipo di eroina imperfetta che da una parte ci fa sentire meglio e dall’altra suscita compassione, e questa sfumatura favorisce l’immedesimazione dello spettatore.

Ad aumentare il suo fascino è anche il modo in cui gli autori le hanno permesso di mostrare la sua intelligenza senza sacrificare la sua femminilità. Man mano che la protagonista scala le classifiche, non cerca mai neppure una volta di essere qualcun’altra o di reprimere i suoi tratti più femminili per farsi prendere sul serio. Riesce a gareggiare ad altissimi livelli e a perseguire i suoi obiettivi nella vita, sfoggiando un eyeliner perfettamente…


Leggi di più su: it.mashable.com

Annunci

Leave a Reply

×

Benvenuto!

Ciao. Clicca sull'icona dell'operatore per aprire una chat.

×
Share via
Copy link