4 – Lombardia

 

Al quarto posto, per il 9,72% dei remote workers italiani, c’è il cuore pulsante dell’industria italiana, la Lombardia. C’è da stupirsi?

La Lombardia è il luogo perfetto per trovare collaboratori, scoprire nuove opportunità di lavoro e fare networking.

Tra laghi, boschi e montagne però, non mancano occasioni anche per chi vuole fuggire dalla città e rifugiarsi nel verde. Qualche consiglio su dove alloggiare? Due possono essere questa incredibile casa nei boschi vicino al lago di Como e questa casa vista lago a Bellagio.

Un’altra meta importante è sicuramente Milano, la città italiana più attrezzata per chi fa del pc il proprio ufficio portatile.

La velocità media di internet è 25,35 Mbps (dati Fair Internet Report), c’è un’ottima copertura di Wifi gratuito e diversi coworking da cui lavorare indisturbati, come la Freelancer’s Island o YoRoom a Isola.

Oltre a questo, mostre, musei, eventi, vita notturna e aria multiculturale: a Milano c’è sempre qualcosa da fare.

3 – Trentino Alto Adige

 

Le montagne più belle del mondo, aria pulita e centinaia di boschi incontaminati. Chi non vorrebbe andare in Trentino per sfuggire allo stress delle città?

L’11,46% dei Marketers italiani lo sceglie come meta preferita per il remote working. I più grandi pregi del Trentino sono la natura sconfinata e la sua versatilità: d’inverno è una meta sciistica da sogno, d’estate il posto perfetto in cui rifugiarsi dal caldo e dall’afa (come in questa casetta immersa nei boschi a San Genesio).

La Val di Fassa è il luogo perfetto da cui lavorare da remoto, da borghi storici come Vigo di Fassa, Canazei, Moena e Pozza di Fassa. La Val di Fiemme invece è un paradiso per gli sciatori nella stagione invernale, mentre nelle stagioni più calde offre decine di percorsi di mountain bike e lunghe passeggiate nei sentieri di montagna. Un consiglio? Questo appartamento a Predazzo per un team retreat ai piedi delle Dolomiti.

A Trento la velocità media di internet è di 26,48 Mbps e la qualità dell’aria è impeccabile tutto l’anno. Per gli sportivi che vogliono allenarsi nei weekend o dopo lavoro l’offerta è vastissima: trekking, trial running, sci, sci di fondo, snowboarding, climbing, rafting, biking…

Il Trentino offre un’opportunità unica: ritrovare la pace dei sensi riconnettendosi con la natura.

2 – Toscana

 

La regione dove si incontrano arte, cultura, vino e natura. È impossibile andare in Toscana e non innamorarsi della sua bellezza senza tempo.

Per il 13,02% dei remote workers italiani la terra del Chianti è il miglior posto da cui lavorare da remoto.

Le colline toscane sono perfette per tour enogastronomici, scoprire città storiche come Siena, Lucca, Pisa, Arezzo e San Gimignano, o girare la Val d’Orcia in bici. Per chi vuole lavorare da remoto fronte mare, consigliamo di dare un’occhiata a Viareggio e alle Isole dell’Arcipelago Toscano.

La velocità media di internet a Firenze è di 27,93 Mbps. La città offre decine di attività, sia per chi ama l’arte che per chi preferisce esplorare la buona cucina e il buon vino.

La chicca Marketers? Prenotate una villa in mezzo alle colline toscane col vostro team e godetevi la pace della campagna toscana (come abbiamo fatto noi all’ultimo Team Party 🙂 ). Eccone una tra le vigne del Chianti e una immersa nel verde, a 15 minuti da Firenze.

1 – Sardegna

 

Rullo di tamburi… Con il 13,72% di consensi, la miglior regione d’Italia da cui lavorare da remoto per i Marketers è la Sardegna.

È la meta per eccellenza per chi vuole immergersi nella natura, lontano da tutto: mare cristallino, grotte, canyon rocciosi, parchi naturali sconfinati. Anche qui le attività da fare sono centinaia: SUP, snorkeling, climbing, trekking, windsurf, kayaking…

La velocità media di internet a Cagliari è di 25,18 Mbps, ad Alghero – ormai una sede Marketers trasposta – 19,64 Mpbs (ecco un appartamento nel centro del paesino). Per chi vuole stare lontano da tutti invece, si trovano molte villette immerse nella natura (eccone una). Ve lo assicuriamo, potersi tuffare in mare dopo una lunga giornata di lavoro è una sensazione indescrivibile.

Alcune tappe obbligatorie per i weekend sono sicuramente la Costa Paradiso con le sue rocce di granito rosa, le spiagge dell’Isola della Maddalena, e le insenature del Golfo di Orosei.

Clima mite, ottima qualità della vita, ritmi lenti, sport all’aperto e accoglienza dei locali: la Sardegna è la regina del podio italiano.

Conclusioni

I dati parlano chiaro: ai Marketers italiani piace il contatto con la natura, non importa che sia in montagna, in collina o al mare.

Le opportunità lavorative sono importanti, ma ha davvero senso costringersi a vivere in città quando il digitale permette uno stile di vita più rilassato e tranquillo senza rinunciare al lavoro dei propri sogni?

Per i remote workers italiani, no (e nemmeno per noi). Pensiamo che la rivoluzione del lavoro da remoto


Leggi di più su: wearemarketers.net

Annunci

Leave a Reply

×

Benvenuto!

Ciao. Clicca sull'icona dell'operatore per aprire una chat.

×