0


La faida di Donald Trump con Twitter è appena diventata una questione legale, in qualità di presidente ha firmato un ordine esecutivo che cerca di regolamentare le aziende dei social media prendendo di mira Sezione 230 del Communications Decency ActLa legge che tutela le aziende di internet dalla responsabilità per i contenuti che gli utenti pubblicano sui loro siti.

L’ordine esecutivo cerca di classificare i siti di social media come Twitter e Facebook come editori – rendendoli così responsabili dei contenuti sulle loro piattaforme – dicendo “non possiamo permettere che un numero limitato di piattaforme online scelga a mano il discorso a cui gli americani possono accedere e trasmettere online”.

Se una tale interpretazione reggerà in tribunale, l’ordine di Trump arriva in un momento terribile. Con la pandemia di coronavirus ancora in atto in tutto il mondo e le elezioni presidenziali che si terranno alla fine dell’anno, la disinformazione online è pericolosa come non lo è mai stata – e questo ordine esecutivo potrebbe incentivare le aziende tecnologiche a rinunciare ai loro sforzi.

Le aziende dei social media sono la chiave per fermare la disinformazione

Fin dall’alba di Internet, la gente ci giace sopra. Ma la disinformazione online si sposta più rapidamente e più in là…


Leggi di più su: www.digitaltrends.com

Annunci

Leave a Reply

×

Benvenuto!

Ciao. Clicca sull'icona dell'operatore per aprire una chat.

×
Share via
Copy link