Sarà anche vero che con la cultura non si mangia, ma intanto nella Francia che si affaccia al nuovo lockdown alcune librerie hanno registrato le stesse sterminate file di clienti che eravamo abituati a vedere davanti ai supermercati.

È stato il caso della libreria Furet du Nord nella Grand-Place di Lille dove, prima della chiusura generale avvenuta lo scorso 30 ottobre, una coda di lettori lunga fino al cuore della piazza si è messa in fila in attesa di acquistare quei beni necessari per sopravvivere alle prossime settimane di isolamento domestico: i libri.
Ecco la foto della piazza postata su Facebook dall’editore Stephen Carrière e diventata virale.

Scene simili si sono verificate in tutto il Paese, anche nella capitale, segno di come molti francesi non condividano le scelte del presidente Emmanuelle Macron, che aveva annunciato la chiusura delle librerie in quanto attività non essenziali.

Ma la voglia di portarsi un libro a casa prima del lockdown ha travalicato i confini transaplini e si è diffusa anche in Belgio, altro Paese dove il governo ha deciso di imporre nuovamente l’extrema ratio del lockdown. Ecco la situazione davanti a una libreria di Bruxelles.

In copertina: foto di Astrid Dujardin

Potrebbe interessare:




Leggi di più su: it.mashable.com

Annunci

Leave a Reply

×

Benvenuto!

Ciao. Clicca sull'icona dell'operatore per aprire una chat.

×
Share via
Copy link