0


In conferenza stampa una reporter ha chiesto a Donald Trump se davvero stesse combattendo una guerra segreta per salvare il mondo da una setta occulta di pedofili e cannibali, ossia una delle teorie alla base del movimento complottista QAnon.

“Non sono a conoscenza di tutti i dettagli. Ma, comunque, che male c’è? È una cosa cattiva? Se posso salvare il mondo dai problemi, bene. In realtà lo facciamo. Stiamo salvando il mondo dalla filosofia della sinistra radicale che distruggerà questo paese e, una volta che questo paese non ci sarà più, anche il resto del mondo cadrà”.

Una risposta che ha stupito tutti, commentatori politici, giornalisti e persino i supporter di Q.

Per la prima volta il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha appoggiato la recente teoria cospirazionista QAnon che si sta diffondendo a macchia d’olio in tutto il mondo e anche in Europa come dimostra questo rapporto di NewsGuard.

A pochi mesi dalla elezioni il Presidente in carica ha praticamente ammesso di essere a capo della resistenza segreta contro il governo delle élite pedofile – capeggiate da Hillary Clinton e Barack Obama – che comandano il mondo.

La lettura che Trump fa dei supporter di Q è ovviamente più soft rispetto a quella ufficiale e il Presidente ha collegato QAnon alla parte più conservatrice dell’elettorato, spaventata dai disordini seguiti alle proteste della morte di George Floyd. Nessun riferimento diretto al “deep state” quanto allo stile di vita americano che rischia di cambiare per sempre.

Cos’è QAnon

La teoria di Q, un anonimo utente del canale 4chan, è una metacospirazione che riesce a raccogliere tutte le precedenti teorie del complotto degli scorsi secoli e reinterpretarle in una chiave moderna in grado di adattarsi ad ogni variante nazionale.

Il mondo – sostengono – è comandato dal deep state, un governo segreto liberal e ‘mondialista’, dedito alla pedofilia e al cannibalismo. Sfruttando soprattutto associazioni no profit, personaggi del calibro di Bill Gates, Barack Obama e Hillary Clinton, in combutta con la ‘lobby’ liberale di Hollywood, trafficherebbero minori dai paesi poveri (principalmente Haiti) per stuprarli e cibarsi successivamente dell’adrenocromo, un elisir di lunga vita. Sembra “Paura e delirio a Las Vegas” ma non lo è.

Trump durante l’intervista nella quale ha appoggiato i seguaci di QAnon perché “Amano il loro paese”

Contro questa ‘barbarie’ i QAnon si considerano i resistenti di una guerra segreta comandata da Donald Trump, Vladimir Putin e John Fitzgerald Kennedy Jr che, sempre secondo i QAnonisti, avrebbe finto la propria morte. Sono loro gli unici in grado di salvare la terra dal New World Order, il nuovo ordine mondiale voluto tra gli altri dall’immancabile George Soros.

I QAnon credono che tutti i media siano controllati dal deep state e da finti filantropi, per questo motivo non si informano sui mezzi di comunicazione tradizionali ma usano canali alternativi, soprattutto social network con possibilità di anonimato.

Ritengono che i mass media siano tutti al soldo dei ‘burattinai’ e che censurerebbero tutte le informazioni alternative. Teoria che – paradossalmente ma non troppo – è stata ‘confermata‘ dal recente ban da Facebook, YouTube e Twitter di account che…


Leggi di più su: it.mashable.com

Annunci

Leave a Reply

×

Benvenuto!

Ciao. Clicca sull'icona dell'operatore per aprire una chat.

×
Share via
Copy link