0


Come sembra già lontano il 20 febbraio 2020, giorno della notizia del “paziente 1” di Coronavirus in Italia. Solo tre settimane dopo, ci troviamo nel pieno di un fenomeno del tutto inatteso, nella sostanza e nelle proporzioni, le cui conseguenze a tutti i livelli hanno sembianze ancora assai poco definite.

Ci sarà tempo per tirare le somme delle ricadute dell’epidemia di Covid-19 sulla spesa pubblicitaria: ogni previsione in questo momento è del tutto prematura, anche se è certo che il conto ci sarà, e sarà salato.

Nel frattempo, possiamo però dare uno sguardo a quello che stanno facendo le aziende e i brand sul piano della comunicazione, e cercare di formulare qualche ipotesi su cosa, concretamente, possano fare per non rompere il rapporto con i consumatori al cospetto di un fenomeno che sta stravolgendo le priorità degli italiani, oltre ad impattare forzatamente su stili di vita, abitudini e sulle strategie di consumo.


Leggi di più su: www.engage.it

Annunci

Leave a Reply

×

Benvenuto!

Ciao. Clicca sull'icona dell'operatore per aprire una chat.

×
Share via
Copy link