La vendita del marchio di Alitalia è partita da una base d’asta di 290 milioni di euro. Nessuno si è presentato all’appello, dunque la richiesta si è abbassata a 90 milioni, e a questo punto è arrivata una sola offerta, quella della new company ITA AIRWAYS.

Le aste deserte, di solito, hanno un solo significato: la cosa che viene proposta vale poco o non è di nessun interesse.

Tuttavia, l’amministratore delegato Fabio Maria Lazzerini (già chief business officer di Alitalia), ha precisato che la nuova azienda non si chiamerà Alitalia, ma proprio ITA: 90 milioni per fare in modo che nessuno potesse utilizzare un nome che nessuno voleva.

L’Italia si è impegnata con Bruxelles a sussidiare ITA (società partecipata al 100% dal MEF) con non più di 1 miliardo e 350 milioni di soldi pubblici entro il 2023, 700 milioni solo quest’anno.

La discontinuità con la bad company Alitalia, pretesa dall’Unione Europea, sembra solo un gioco di prestigio: ITA erediterà anche i codici di volo (AZ) e di indicazione dei biglietti (055) di Alitalia, elementi importanti e livello operativo e commerciale.

Draghi ha riassunto così il suo pensiero: «Mi spiace cambi nome. La considero come una cosa di famiglia, anche se un po’ costosa».
In 74 anni di vita Alitalia ha chiuso il bilancio in attivo solo tre volte (l’ultima vent’anni fa) ed è rimasta in volo solo grazie a oltre 13 miliardi versati dallo Stato.

LEGGI ANCHE: REPORT: Le aziende cercano programmatori (ma il problema è ancora il compenso)

Un passato ingombrante per Alitalia, che cambia nome

Cambiare identità e ricominciare una nuova vita è uno stratagemma vecchio come il mondo che spesso funziona, a patto di cambiare luogo di residenza, di andare insomma abbastanza lontano da non essere riconosciuti per strada.

Come è possibile, dunque, raccontare una nuova azienda quando sono così palesi i legami con un passato difficile, ingombrante e, soprattutto, negativo agli occhi dei…


Leggi di più su: www.ninjamarketing.it

Annunci
×

Benvenuto!

Ciao. Clicca sull'icona dell'operatore per aprire una chat.

×
Share via
Copy link