Con Twitter che ha recentemente aggiornato le sue linee guida di verifica, e Instagram che rende più facile per il pubblico generale richiedere la verifica del profilo nell’app, Facebook ha fornito oggi una nuova panoramica del suo approccio alla verifica, e chi, esattamente, si qualifica per il segno di spunta blu nelle sue app.

Instagram verification process
  • Save

Prima di tutto, Facebook chiarisce esattamente cosa rappresenta la sua spunta di verifica: Al suo centro, la verifica è un modo per le persone di sapere che gli account notevoli che stanno seguendo o cercando sono esattamente chi dicono di essere. È un modo per le persone di sapere quali account sono autentici e degni di nota. I badge di verifica non sono un’approvazione da parte nostra, né li consideriamo un simbolo di importanza” Questa è stata una fonte di costernazione a Twitter, che, nel corso dell’ultimo anno, ha lavorato per ristabilire ciò che il suo marcatore di verifica significa in realtà, dopo che alcuni avevano confuso il segno di spunta come un livello di approvazione da parte della società stessa. Qui, Facebook chiarisce che la sua spunta di verifica non è questo – è un marcatore di account notevoli basato su criteri specifici. Che cerca di spiegare ulteriormente in questa panoramica In termini di base, per qualificarsi per la verifica su Facebook e/o Instagram:

  • Il tuo account deve rappresentare una persona reale, un’azienda registrata o un’entità
  • Il tuo account deve essere la presenza unica della persona o dell’azienda che rappresenta. Sono ammissibili anche entità notevoli (per esempio animali domestici o pubblicazioni)
  • Solo un account per persona o azienda può essere verificato, con eccezioni per gli account specifici per la lingua
  • Iltuo account deve essere pubblico e avere una biografia, una foto del profilo e almeno un post
  • Il tuo account deve rappresentare una persona, un marchio o un’entità nota e altamente ricercata.

L’ultima parte è il punto chiave di inciampo per molti – mentre si può essere influenti nella propria comunità, o si può aver costruito una forte presenza sui social media, i qualificatori qui (‘ben noto’ e ‘altamente ricercato’) eliminano alcune delle ambiguità su chi si qualifica e chi no. Non puoi solo avere un grande pubblico, devi avere un livello di presenza mediatica o di status, che il team di valutazione di Facebook può poi controllare per determinare la tua idoneità per la spunta. Anche se Facebook ha aggiunto alcune considerazioni aggiuntive: “Verifichiamo gli account che sono presenti in più fonti di notizie. Non consideriamo i contenuti pagati o promozionali come fonti di notizie. Su Instagram e Facebook, abbiamo recentemente ampliato la nostra lista di fonti di notizie per includere punti vendita più diversificati, compresi quelli di ulteriori media neri, LGBTQ+, Latinx, e includendo più punti vendita da tutto il mondo, per esempio.”

Così Facebook ha aggiunto più punti di pubblicazione che possono essere considerati all’interno di questo processo, al fine di espandere l’accesso di verifica a importanti portavoce in una più ampia ampiezza di comunità. Ma ancora, il qualificatore chiave rimane le menzioni dei media, e il riconoscimento da parte dei media come una persona rilevante di nota. Quindi cosa ti dà la verifica, se ti qualifichi? Una cosa che non fornisce è una portata extra o una priorità: Essere verificato non significa che il tuo contenuto è favorito dai nostri sistemi in termini di dove il tuo contenuto viene mostrato” Naturalmente, la maggior parte delle persone verificate sono famose, quindi i loro contenuti, in base ai segnali di coinvolgimento, finiscono comunque per apparire in modo più prominente nella maggior parte delle applicazioni. Ma Facebook afferma chiaramente qui che non dà a questi account alcuna priorità extra nella classifica, in base allo stato di verifica. Quindi, se speravate di ‘battere l’algoritmo’ ottenendo il decantato segno di spunta blu, tecnicamente, non avrà alcun impatto.
Facebook nota anche che gli account verificati non possono cambiare il nome del loro account o trasferire la verifica su una persona o entità diversa, mentre lavora anche per rilevare coloro che vendono account verificati ad altri. “Conduciamo regolari controlli a tappeto sia dentro che fuori la piattaforma per trovare e rimuovere attori malintenzionati da Instagram” Con tutto questo in mente, ci sono chiaramente vantaggi ad avere la spunta blu, se si è qualificati, e Facebook nota anche che sta lavorando per rendere il segno di spunta più visibile in tutta la piattaforma, rendendo più facile identificare post e commenti da Pagine e profili notevoli.

Facebook verification examples
  • Save

Avere quel livello extra di garanzia fornisce un chiaro beneficio, ma Facebook sta lavorando per fornire una panoramica più chiara e solidificata di chi si qualifica per il marchio, perché si qualificano, e come coloro che soddisfano tali requisiti possono ottenere una spunta blu. Ci sono alcuni requisiti piuttosto ripidi qui, ma in realtà, dovrebbero esserci, perché se non ci fossero, allora il marchio stesso perderebbe significato, e non avrebbe lo stesso valore che ha ora. Questo è il motivo per cui i truffatori cercano sempre di accaparrarsi gli account con una spunta blu, e perché ogni app è sempre inondata di richieste.

Ci dovrebbero essere dei benchmark difficili da raggiungere, in modo da assicurare che il valore del marcatore rimanga alto, e che riconosca solo i membri veramente notevoli della comunità all’interno di ogni app. Questo potrebbe significare che tu personalmente non ti qualifichi (e anche io), ma la ragione per cui quel marcatore ha un significato è perché Facebook ha tali requisiti in atto. Potete leggere di più sull’approccio di verifica aggiornato di Facebook qui e qui.
Leggi di più su Social Media Today
Annunci

Leave a Reply

Share via
Copy link