Uno degli effetti collaterali più preoccupanti della pandemia è stato l’aumento della dipendenza dalla connessione digitale tra i giovani, e la potenziale esposizione a elementi nocivi che ne deriva.
Senza la possibilità di uscire, o anche di andare a scuola per parlare con gli amici di persona, i ragazzi hanno perso un tempo cruciale per lo sviluppo sociale, e la maggior parte dei genitori ha almeno qualche preoccupazione per l’uso eccessivo di internet, e l’uso dei social media in particolare.
Ma quale opzione avete? Dato che sempre più interazioni si stanno spostando online, i bambini vi passeranno invariabilmente più tempo in entrambi i casi, e quando i loro amici diventeranno attivi su certe piattaforme, presto seguiranno l’esempio, il che potrebbe esporli a danni se non sorvegliati.
E anche se ci si fida delle app che usano, ci sono anche i loro dati personali, e come questi vengono utilizzati per tracciarli e indirizzarli, potenzialmente, in modi diversi. Che è ciò che questo rapporto di The Toy Zone esamina – per avere un’idea di quali tipi di tracker e strumenti di raccolta dati utilizza ogni app per bambini, The Toy Zone ha fornito un elenco comparativo dei vari dati raccolti da ciascuna delle app più popolari.
Con la pausa pasquale alle porte, e i vostri figli che probabilmente saranno ancora una volta incollati alle loro app, potrebbe essere una lettura preziosa – potete controllare lo studio completo qui.

Kids apps and data collection infographic
  • Save

Leggi di più su Social Media Today

Annunci

Leave a Reply

Share via
Copy link