0


Quando pensate al termine ‘marketing B2B’, quale colore vi viene subito in mente?

Era grigio? Era grigio, giusto?

Il termine stesso manca di emozione – sembra noioso, insipido, scatenando un feed di PowerPoint di esempi di campagne con parole d’ordine che scorrono nella tua testa.

La verità è che il marketing B2B, in generale, è piuttosto noioso. È più funzionale del B2C, più direttamente allineato con le istruzioni d’uso del business. È un testo piatto, colori di base – le campagne B2B non tendono a saltare fuori dallo schermo e catturare la tua attenzione.

E forse non devono farlo – ma poi di nuovo, devono essere così… dimenticabili?

Questa è la domanda che LinkedIn si pone in questa nuova panoramica delle campagne B2B che, a suo dire, rompono gli schemi e migliorano la connessione del marchio come risultato.

Come spiega LinkedIn:

“Il marketing B2B è fondamentalmente emotivo e affascinante. Quando lo facciamo bene, non dovremmo pensare: “Ok, questa è la messaggistica fatta. Ora dobbiamo innestare un po’ di umorismo e personalità” Quando è radicato in storie umane – conflitto, sfida, fallimento, opportunità, vittoria – il marketing B2B può essere brillante”

Illustrando questo, LinkedIn ha condiviso questa nuova infografica “guida tascabile” di esempi di campagne B2B efficaci. Potete leggere altri approfondimenti e note di LinkedIn su ogni campagna, e sugli approcci di marketing B2B in generale, qui.

LinkedIn B2B marketing infographic
  • Save

Leggi di più su Social Media Today

Annunci

Leave a Reply

×

Benvenuto!

Ciao. Clicca sull'icona dell'operatore per aprire una chat.

×
Share via
Copy link