0


Mentre cerca di giocare un ruolo chiave nel collegare gli utenti alle opportunità nella graduale ripresa COVID-19, LinkedIn starebbe sviluppando una nuova piattaforma di marketing freelance che permetterà alle aziende di trovare, connettersi e pagare i freelance sulla piattaforma. Come riportato da The Information: “LinkedIn sta sviluppando un nuovo servizio chiamato Marketplaces per permettere ai suoi 740 milioni di utenti di trovare e prenotare i freelance, mettendolo contro aziende quotate in borsa come Upwork e Fiverr, secondo due persone con conoscenza diretta della questione” Il processo includerebbe anche lo sviluppo di un portfolio digitale, che faciliterebbe i pagamenti sulla piattaforma. Questo potrebbe anche giocare un ruolo nei piani ampliati di LinkedIn per incentivare i creatori di contenuti a continuare a postare sulla piattaforma. Il nuovo servizio per i freelance potrebbe espandere significativamente l’utilità di LinkedIn e renderlo una piattaforma chiave per le operazioni delle risorse umane – se riesce a farlo bene. Questo non è il primo sforzo di LinkedIn per fornire strumenti di connessione per i lavoratori freelance e gig. LinkedIn ha già il suo strumento di connessione freelance ‘ProFinder‘, che permette a chiunque di cercare freelance rilevanti per argomento, e connettersi con loro per progetti.

LinkedIn Profinder
  • Save

Gli utenti possono far apparire il loro profilo per le offerte pertinenti attivando la funzione Showcase services sul loro profilo LinkedIn, che poi assicura che saranno visualizzati per le query pertinenti. La nuova proposta cerca di fare un passo avanti, facilitando effettivamente la connessione e gli accordi sulla piattaforma. Questo potrebbe aprire una serie di nuove opportunità. Uno degli elementi del crescente cambiamento WFH è che le imprese possono ora assumere persone da qualsiasi luogo, non sono più limitate dalla località.

E se la geografia non è una limitazione, allora si può scegliere da un pool molto più ampio di talenti freelance, il che potrebbe vedere più aziende che cercano lavoratori a contratto per più scopi. Se LinkedIn può attingere a questo, e fornire più opzioni di connessione diretta, questo potrebbe essere un grande win per la piattaforma, mentre si espandono anche le opportunità per le centinaia di milioni di utenti dell’applicazione. Potrebbe anche aumentare l’engagement, e aggiungere più opportunità pubblicitarie, dando ai freelance i mezzi per pagare per promuovere i loro servizi sul mercato. C’è una serie di vantaggi qui, e mentre sarebbe già una grande impresa per LinkedIn sfidare gli attori affermati nel mercato, se potesse garantire di fornire freelance di qualità e testati (forse attraverso i suoi ‘Skill Assessments‘, che ha lanciato già nel 2019), potrebbe centralizzare ulteriormente i processi delle risorse umane, e rendere LinkedIn una piattaforma di business ancora più essenziale.

Leggi di più su Social Media Today

Annunci

Leave a Reply

×

Benvenuto!

Ciao. Clicca sull'icona dell'operatore per aprire una chat.

×
Share via
Copy link