Pinterest completa la sua lista di annunci relativi alla perdita di peso già vietati, dato che i dati della National Eating Disorders Association mostrano un forte aumento dei modelli alimentari malsani durante la pandemia e i Pinners abbracciano una radicale auto-accettazione.

La helpline della National Eating Disorders Association ha riferito di aver sperimentato un aumento del 40% nel volume delle chiamate nel 2020 che erano legate alla salute mentale e alle lotte per i disturbi alimentari rispetto all’anno precedente. Alla luce di questi dati combinati con le tendenze più recenti su Pinterest, la piattaforma ha aggiornato le sue politiche, vietando tutti gli annunci relativi a immagini e linguaggio di perdita di peso.

Come spiegato da Pinterest:

“Come la nostra comunità di Pinners cresce, così fanno le ricerche di argomenti come l’alimentazione sana, lo stile di vita sano e i consigli di fitness. Continueremo a fornire contenuti utili e pertinenti per coloro che li cercano, vietando al contempo i contenuti che mostrano, razionalizzano o incoraggiano i disturbi alimentari e altri tipi di autolesionismo. Per esempio, ogni volta che gli utenti cercano parole chiave relative ai disturbi alimentari, blocchiamo i risultati della ricerca e li indirizziamo a organizzazioni esperte, come NEDA, in modo che possano trovare ulteriori risorse. Pinterest offre anche una varietà di attività di benessere emotivo sviluppate da esperti di salute emotiva, accessibili direttamente all’interno della nostra applicazione mobile e del sito web. Gli appassionati possono semplicemente cercare “#pinterestwellbeing” per esplorare esercizi di gratitudine e auto-compassione, insieme ad altre pratiche interattive che possono aiutare a migliorare il loro umore”

Pinterest aveva già vietato gli annunci che presentavano uno dei seguenti elementi:

  • Pillole per la perdita di peso o per la soppressione dell’appetito, integratori o altri prodotti;
  • Immagini prima e dopo la perdita di peso;
  • Procedure di perdita di peso come la liposuzione o la combustione dei grassi;
  • Body shaming, come immagini o linguaggio che deride o scredita certi tipi di corpo o apparenze; e
  • Affermazioni riguardanti risultati cosmetici irrealistici

La nuova politica, che vieta tutti gli annunci relativi alla perdita di peso ora include anche:

  • Qualsiasi linguaggio o immagine di perdita di peso;
  • Qualsiasi testimonianza riguardante la perdita di peso o prodotti per la perdita di peso;
  • Qualsiasi linguaggio o immagine che idealizza o denigra certi tipi di corpo;
  • Fare riferimento all’indice di massa corporea (BMI) o indici simili; e
  • Qualsiasi prodotto che rivendichi la perdita di peso attraverso qualcosa di indossato o applicato sulla pelle

Pinterest aggiunge che gli annunci che promuovono stili di vita e abitudini salutari, come prodotti e servizi di fitness, saranno ancora consentiti, purché non promuovano la perdita di peso. Questo è un adattamento importante poiché molti giovani sono stati tagliati fuori dalle loro normali routine e hobby durante la pandemia, che avrebbero potuto essere la loro principale opportunità per un sano esercizio fisico. Ora, quegli stessi giovani stanno sperimentando la pressione di dover tornare nei loro circoli sociali dopo quasi 15 mesi di lontananza o di allontanamento, e molti sperimentano un’accresciuta insicurezza legata all’immagine corporea.

Elizabeth Thompson, CEO ad interim per l’Associazione Nazionale Disturbi Alimentari ha detto:

“NEDA è incoraggiata da questo passo necessario nel dare priorità alla salute mentale e al benessere dei Pinners, specialmente quelli colpiti dalla cultura della dieta, dal body shaming e dai disturbi alimentari. Speriamo che questa politica globale incoraggi altre organizzazioni e aziende a riflettere sui messaggi pubblicitari potenzialmente dannosi e a stabilire le proprie politiche di lavoro che creino un cambiamento significativo”

La mossa ha senso per Pinterest, dove la maggior parte delle persone saltano sulla piattaforma per ispirarsi, trovare nuove idee e cercare positività. Questa è stata a lungo la qualità unica di Pinterest, che è considerato un luogo positivo da oltre il 90% delle persone. Pinterest ha dichiarato in precedenza che gli ambienti online positivi hanno un “effetto alone” sui marchi che vi compaiono, il che significa semplicemente che le persone sono più ricettive, fiduciose e posizionate positivamente nei loro confronti.

Pinterest ha anche mostrato una tendenza nelle ricerche, che supporta il movimento radicale di auto-accettazione della neutralità del corpo:

  • Le ricerche di “citazioni sulla mentalità sana” sono aumentate di 13 volte rispetto all’anno precedente,
  • “Neutralità del corpo” e “stop body shaming quotes” sono aumentate di 5 volte,
  • Le citazioni sull’accettazione del corpo sono aumentate del 7x, e
  • “arte dell’illustrazione dell’amor proprio” è aumentato di 63 volte.

Per portare più attenzione alla tendenza, Pinterest presenterà Idea Pins da creatori di tutto il mondo sulla scheda Today per tutta la settimana per mostrare loro “reimmaginare il rapporto con i loro corpi”

Pinterest si è fatto avanti come un feroce sostenitore della sicurezza dei marchi e dei consumatori. I loro sforzi sono stati recentemente riconosciuti dalla parte dei marchi, in quanto TAG ha premiato Pinterest con un certificato di sicurezza del marchio, che ha richiesto alla piattaforma di soddisfare standard rigorosi. Altri sforzi recenti di Pinterest nel regno includono l’adesione alla Global Alliance for Responsible Media verso la fine del 2020, e il lancio di un Brand Safety Hub dedicato che delinea gli sforzi pluriennali della piattaforma per continuare a rendere Pinterest un luogo sicuro per i marchi.

Per incoraggiare gli altri nel settore ad unirsi al movimento verso la sicurezza dei marchi e dei consumatori, Pinterest sta sottolineando l’importanza di una politica appropriata, comunicando la propria linea temporale di azione e l’impegno per i passi futuri.

Policy timeline 0 tHWOF4z -

 

Tendenze simili di positività e accettazione del corpo stanno guadagnando slancio attraverso le piattaforme dei social media, rendendo impossibile per i marchi ignorare il cambiamento nella mentalità dei consumatori. Per le aziende, questo cambiamento rappresenta un’opportunità per dare un’occhiata ai loro messaggi attuali e unirsi al loro pubblico nel concentrarsi sul positivo per una volta.

Leggi l’annuncio completo della nuova politica di Pinterest qui.

Leggi di più su Social Media Today

Annunci

Leave a Reply

×

Benvenuto!

Ciao. Clicca sull'icona dell'operatore per aprire una chat.

×