Twitter ha annunciato una nuova guida per la sua iniziativa bluesky incentrata sulla decentralizzazione, che, secondo il CEO di Twitter Jack Dorsey, vedrà il progetto “muoversi molto più velocemente” da ora in poi. Il nuovo responsabile del progetto sarà Jay Graber, il fondatore dell’app di pianificazione eventi Happening, che è anche pesantemente coinvolto nella comunità delle criptovalute. Graber ha già tracciato la sua ampia visione per un ecosistema sociale decentralizzato, e ora mira a iniziare ad assumere nuovo personale per il progetto, con un percorso più chiaro in avanti per lo sforzo.
Ma cos’è esattamente il bluesky, vi chiedo? Domanda interessante, senza una risposta specifica come tale. Almeno non ancora.
Originariamente annunciato nel 2019, Twitter descrive bluesky come un progetto volto a sviluppare uno “standard aperto e decentralizzato per i social media”. Come da sito web di bluesky: “Ci stiamo concentrando sulla ri-costruzione del social web collegando i silos disconnessi e restituendo il controllo dell’esperienza sociale agli utenti. La nostra missione è quella di sviluppare e guidare l’adozione di tecnologie per la conversazione pubblica aperta e decentralizzata” Chiaro come il fango, giusto?
La decentralizzazione è un punto chiave del movimento delle criptovalute, che mira essenzialmente a togliere il potere alle grandi banche e ai regolatori governativi, per rimetterlo nelle mani della gente, fornendo ad ogni persona un mezzo per gestire il proprio – nel caso delle criptovalute – denaro e le transazioni finanziarie. Dal punto di vista dei social media, Twitter vede il bluesky come un mezzo per ridistribuire il potere agli utenti, e lontano dai pochi grandi attori tecnologici, sotto forma di un maggiore controllo su come gli algoritmi e i sistemi di coinvolgimento sono sviluppati. Al lancio del progetto, Dorsey ha delineato tre aree chiave di attenzione per il progetto:

  • Facilitare maggiori sforzi per affrontare gli abusi e le informazioni fuorvianti
  • Permettere agli utenti e alla comunità più ampia di avere più input negli algoritmi della piattaforma
  • Migliorare la salute delle conversazioni dando alle persone più input nelle regole della piattaforma

Come, esattamente, questi sforzi saranno raggiunti non è ancora chiaro, ma l’idea è che utilizzando gli stessi principi come Bitcoin e altri progetti di criptovaluta, le piattaforme sociali potrebbero essere costruite su input della comunità, con ogni individuo in grado di contribuire al processo più ampio. Quindi, come potete vedere, se non sapete davvero cosa sia il bluesky, non siete soli, in quanto nessuno sa ancora con certezza cosa esattamente il progetto finirà per diventare.

Ma Twitter è sicuro che Graber è la persona giusta per guidare la strada, con una visione chiara che si allinea con questi obiettivi. Questo potrebbe avere un grande impatto sul modo in cui le piattaforme sociali sono sviluppate in futuro, o potrebbe finire per ammontare a nulla, con i dettagli potenzialmente troppo complessi e troppo decentralizzati per lavorare in modo unificato. Ma Twitter sta investendo nel progetto per scoprirlo – ed è un’idea interessante, che vale la pena esaminare.

La preoccupazione è che, nel tempo, siamo diventati troppo dipendenti da troppo pochi, che controllano il destino del mondo attraverso riunioni di consiglio, lontano dall’esperienza vissuta delle persone. Forse, attraverso iniziative come questa, l’equilibrio di potere può essere ripristinato, fornendo più mezzi alle persone per avere più voce in capitolo nelle cose che hanno un impatto sulle loro vite. Forse. Le strutture di potere intrinseche sono sempre esistite, o si sono formate sulla base di comportamenti appresi. Ma forse c’è un modo per cambiare questo pensiero e ristrutturare tali elementi. Dovremo aspettare e vedere cosa sviluppa il team bluesky.

 

Leggi di più su Social Media Today

Annunci

Leave a Reply

×

Benvenuto!

Ciao. Clicca sull'icona dell'operatore per aprire una chat.

×
Share via
Copy link