LinkedIn può essere un ottimo canale per costruire il vostro brand personale e persino per affermarvi come un influente leader di pensiero nella vostra nicchia. Ma al fine di massimizzare i benefici della piattaforma, è necessario capire come funziona, cosa genera la migliore risposta, e come è possibile utilizzare i suoi vari strumenti per un effetto ottimale.

Per aiutarvi in questo senso, in questo post andremo oltre le 10 cose che potete fare per diventare più influenti su LinkedIn, incluso quanto dovreste postare, quando postare, cosa postare, e come approfittare di alcune delle caratteristiche di LinkedIn come LinkedIn Live, scoprire gli hashtag in base alla popolarità e l’analisi dei post. Seguite questi consigli e sarete sulla buona strada per costruire una presenza più forte su LinkedIn nel 2021.

 

1. Postate regolarmente ma non troppo

Mantenere un processo di pubblicazione coerente è importante su LinkedIn, ma pubblicare troppo può danneggiare la vostra presenza. Attraverso la mia ricerca in Onalytica abbiamo scoperto che gli influencer che postano più di 50 volte al mese su LinkedIn vedono una media di 26 engagement per post, mentre quelli che postano tra 30-50 volte al mese vedono una media di 56 engagement, e quelli che postano meno di 30 volte vedono ancora più impegni, in media.

post freq vs engagement 1 -
  • Save

Sulla base di questo, si consiglia di postare almeno 2-3 volte a settimana – ma non più di 30 volte al mese per un coinvolgimento ottimale. Anche il momento in cui pubblichi è importante: cerca di pubblicare al mattino, magari mentre vai al lavoro. Poi puoi rivisitare quei post più tardi nel corso della giornata/sera, per rispondere a qualsiasi commento che hai avuto e aumentare il tuo coinvolgimento.

 

2. Evita di usare molta automazione

L’automazione può essere un grande risparmio di tempo, ma può anche essere dannoso per la tua visibilità. È facile, per esempio, impostare una regola che dice: “se c’è un blog che menziona le parole chiave ‘X’, pubblicalo sul mio feed di LinkedIn” Tuttavia, abbiamo visto questo uso estremo, con alcune persone che postano centinaia di volte al mese. Come notato nel punto precedente, postare troppo su LinkedIn può effettivamente ridurre il vostro coinvolgimento, mentre i sistemi di LinkedIn possono individuare quando le persone usano l’automazione e possono nascondere i vostri post in modo che nessuno li veda. Se avete intenzione di utilizzare strumenti di automazione su LinkedIn, dovreste comunque cercare di limitare il numero di post a non più di 30 volte al mese.

 

3. Condividete video e contenuti visivi

La ricerca mostra che gli articoli con immagini ottengono il 94% in più di visualizzazioni totali. Non si tratta solo di includere immagini, però, è possibile anche aggiungere video, diapositive o podcast a un post – o anche documenti, che LinkedIn ha aggiunto nel 2019.

I documenti possono effettivamente essere trasformati in post a carosello su LinkedIn – se si carica una serie di immagini come documento, LinkedIn lo mostrerà come un carosello che gli utenti possono scorrere lateralmente.

LinkedIn carousel example
  • Save

Quando si aggiungono contenuti, vale la pena notare che LinkedIn preferisce che gli utenti carichino i loro contenuti direttamente sulla loro piattaforma, piuttosto che pubblicare un link a un altro sito che li ospita. Per esempio, se state pubblicando un video, è meglio caricarlo su LinkedIn, piuttosto che pubblicare un link di YouTube.

 

4. Non condividere solo i tuoi contenuti

La regola del 4-1-1 è stata coniata da Tippingpoint Labs e Joe Pulizzi del Content Marketing Institute. Sebbene sia stata originariamente creata pensando a Twitter, può essere applicata anche a LinkedIn. La regola afferma che: “Per ogni post di interesse personale, dovresti ripubblicare un post rilevante e soprattutto condividere quattro pezzi di contenuto rilevante scritto da altri”

4 1 1 rule venn diagram -
  • Save

Seguendo questa regola, non stai solo condividendo il tuo contenuto, ma stai anche fornendo utili approfondimenti rilevanti per il tuo pubblico scritti da altri. Questi possono essere contenuti di leader di pensiero del settore, notizie e tendenze. Allo stesso tempo, è anche importante aggiungere la tua opinione. Molte persone semplicemente amano o condividono i post che hanno letto, o a volte senza nemmeno leggerli. Puoi distinguerti aggiungendo le tue opinioni, domande o altri commenti nei commenti. Dite alla gente cosa pensate dei punti dell’articolo, e non abbiate paura di essere rispettosamente in disaccordo con qualcosa e di suggerire un diverso punto di vista. Questo può iniziare un dibattito, e scoprirai che il post ottiene molto più coinvolgimento.

 

5. Non essere venditore

Anche se stai ovviamente cercando di commercializzare te stesso e la tua attività, è meglio evitare di essere troppo insistente in questo senso nei tuoi post su LinkedIn. Per esempio, cercate di non postare direttamente sul vostro prodotto, perché può sembrare una pubblicità e allontanare le persone. È meglio impegnarsi in conversazioni in stile leadership di pensiero, e se alle persone piace quello che stai dicendo, andranno a controllare il tuo sito web e la tua offerta di prodotti. In questa fase si tratta più di costruire relazioni e creare nuovi contatti.

 

6. Andare in diretta

Provate LinkedIn live. Questo potrebbe essere qualsiasi cosa, da un monologo alla telecamera, o un webinar con ospiti, o un live streaming da un evento. Circa il 79% dei marketer dice che i video dal vivo portano a interazioni più autentiche con il pubblico, mentre l’82% del pubblico preferirebbe guardare un video dal vivo di un marchio piuttosto che leggere un post sui social. I video live di LinkedIn vedono anche un maggiore coinvolgimento, con 7 volte più reazioni e 24 volte più commenti, in media, rispetto ai normali video caricati.

linkedin live -
  • Save

7. Taggate gli influencer e i dipendenti

Quando taggate un altro utente all’interno del vostro post su LinkedIn, riceverà una notifica della menzione, incoraggiando il coinvolgimento. Non è necessario essere collegati direttamente alle persone che taggate, potete taggare anche persone che sono connessioni di secondo grado. È importante, tuttavia, taggare solo le persone che sono rilevanti per il post, altrimenti potrebbe essere visto come spam. Sii strategico nelle persone che menzioni e cerca di non menzionare sempre le stesse persone. Non taggare troppe persone nel post – un post che contiene una lunga lista di nomi sembra un po’ spam.

 

8. Create contenuti specifici per LinkedIn

Quando create un post, c’è la tentazione di caricarlo ovunque – sulle vostre pagine LinkedIn, Twitter, Facebook, ecc. Tuttavia, tenete a mente che avrete diversi follower su ognuno di questi canali…

 

Leggi di più su Social Media Today

Annunci

Leave a Reply

×

Benvenuto!

Ciao. Clicca sull'icona dell'operatore per aprire una chat.

×
Share via
Copy link