Come si fa a distinguersi in un mare di più di un miliardo di utenti di Instagram? Instagram SEO è un ottimo punto di partenza. Far comparire i tuoi contenuti nelle pagine dei risultati di ricerca può aiutare a estendere la tua portata organica.

Capire come funziona il SEO su Instagram è importante per qualsiasi azienda che vuole connettersi con nuovi seguaci. Immergiamoci.

Cos’è Instagram SEO?

Instagram SEO significa ottimizzare il tuo contenuto Instagram per essere scoperto nei risultati di ricerca. Quando qualcuno cerca una parola chiave o un hashtag rilevante nella casella di ricerca di Instagram, vuoi che il tuo account o il tuo contenuto appaia in cima alla lista.

Fattori di ranking SEO di Instagram

Il SEO, in generale, è un po’ arte e un po’ scienza. Instagram SEO non è diverso. Non c’è una formula esatta per lanciare a razzo il tuo account in cima alle classifiche di ricerca.

Fortunatamente, Instagram è aperto sui segnali che utilizza per classificare i risultati di ricerca. Ecco come determina ciò che qualcuno vede quando usa la barra di ricerca di Instagram.

Testo di ricerca

Non è una sorpresa che ciò che qualcuno digita nella barra di ricerca sia il segnale più importante per la ricerca. Sulla base dei termini di ricerca, Instagram cerca nomi utente rilevanti, biografie, didascalie, hashtag e luoghi.

Cosa significa questo per i marchi: Hai bisogno di capire quali termini di ricerca le persone usano per cercare contenuti come i tuoi. Google Analytics, Hootsuite Insightsaltri strumenti di monitoraggio sociale possono aiutarvi a capire quali termini le persone usano per cercare la vostra azienda.

Attività dell’utente

Questo include gli hashtag e gli account che l’utente ha seguito e con cui ha interagito, e quali post ha visualizzato in passato. Gli account e gli hashtag con cui l’utente interagisce si classificano più in alto rispetto a quelli che non lo fanno.

Ecco i risultati della ricerca quando cerco “viaggi” dal mio account Instagram principale, dove seguo e interagisco con un sacco di scrittori di viaggi e marchi di viaggi:

Seguo tutti e quattro i primi risultati di ricerca e ho interagito con tutti loro in passato.

Ecco i primi risultati per lo stesso termine di ricerca – “viaggi” – dal mio account Instagram secondario, dove seguo molti meno account e non mi concentro sui viaggi:

I primi quattro account consigliati sono completamente diversi. Poiché non ho una storia di seguire e coinvolgere gli account di viaggio da questo profilo Instagram, Instagram deve fare affidamento su altri segnali per alimentare i risultati.

Cosa significa questo per i marchi: Ancora una volta, è tutta una questione di ricerca. Capire gli hashtag che il tuo pubblico di riferimento è probabile che usi e si impegni. E incoraggiare l’impegno con i tuoi post.

Qualcuno che usa la ricerca è più probabile che veda i contenuti di un marchio con cui si è impegnato in precedenza, anche se non lo segue (ancora).

Segnali di popolarità

I contenuti che sono già popolari hanno maggiori probabilità di posizionarsi in alto nei risultati di ricerca. Instagram determina la popolarità utilizzando segnali come il numero di clic, like, condivisioni e seguiti per un account, un hashtag o un luogo.

Cosa significa questo per i marchi: Pubblicare al momento giusto per scatenare subito il coinvolgimento. Questo impegno precoce segnala la popolarità e dà al tuo contenuto una spinta di ricerca mentre è ancora rilevante e fresco. Hootsuite può aiutare con consigli personalizzati sul momento migliore per pubblicare.

5 tattiche SEO di Instagram per aumentare la tua portata

1. Ottimizza il tuo profilo Instagram per la ricerca

Il tuo profilo Instagram (ovvero la tua bio di Instagram) è il posto migliore per includere parole chiave rilevanti e termini di ricerca.

Il SEO della bio di Instagram inizia con il SEO del nome di Instagram. Scegli un manico e un nome di profilo che sia rilevante per il tuo contenuto. Se sei ben noto con il nome del tuo marchio, allora questo è il posto migliore per iniziare. Se c’è spazio per una parola chiave nel tuo manico o nome, includi anche quella.

Notate che tutti gli account che sono apparsi nei miei primi risultati di ricerca per i viaggi – da entrambi i profili – includono la parola “travel” nel loro manico o nome o entrambi.

Inoltre, assicurati di includere parole chiave rilevanti nella tua bio. Chi sei e di cosa ti occupi? Che tipo di contenuto le persone (e il motore di ricerca di Instagram) possono aspettarsi di trovare nella tua griglia?

Infine, assicurati di includere una località nella tua bio se è rilevante per la tua attività. Solo gli account Business e Creator possono aggiungere una località, quindi questa è solo una ragione in più per passare a un account professionale se non l’hai ancora fatto.

Per aggiungere una posizione del profilo per la bio SEO di Instagram, apri l’app Instagram e tocca l’icona del tuo profilo. Tocca Modifica profilo, poi Opzioni di contatto. Inserisci il tuo indirizzo, essendo specifico o generale come ti piace. Puoi inserire il tuo indirizzo specifico se è rilevante, o semplicemente usare la tua città.

Assicurati di attivare la barra di scorrimento per visualizzare le informazioni di contatto.

Fonte: @ckjnewberry

La tua posizione appare solo sulla pagina del tuo profilo sull’app, non sulla versione web di Instagram. Ma una volta che è attaccata al tuo account, è un segnale di ranking per il motore di ricerca di Instagram, indipendentemente dal fatto che il tuo pubblico stia usando l’app o il web.

Per ulteriori suggerimenti su come rendere il tuo profilo Instagram più scopribile, controlla il nostro post completo su come scrivere una grande bio di Instagram.

2. Usa gli hashtag giusti

Mentre è stato a lungo considerato un trucco da insider nascondere gli hashtag nei commenti, Instagram ha ora rivelato che le parole chiave e gli hashtag dovrebbero apparire direttamente nella didascalia per avere un impatto sui risultati di ricerca.

Hanno anche recentemente condiviso alcuni suggerimenti specifici per gli hashtag per apparire nei risultati di ricerca:

  • Usa solo hashtag pertinenti.
  • Utilizzare una combinazione di hashtag noti, di nicchia e specifici (si pensi al marchio o alla campagna).
  • Limitare gli hashtag da 3 a 5 per post.
  • Non usare hashtag irrilevanti o troppo generici come #explorepage.

Gli utenti di Instagram sono rimasti un po’ scioccati dalla raccomandazione di limitare il numero di hashtag. Dopo tutto, Instagram permette fino a 30 hashtag per post. Ma il consiglio di Instagram è chiaro: “Non usare troppi hashtag – aggiungendo…

Leggi di più su Hootsuite.com

Annunci

Leave a Reply

Share via
Copy link