Siete stanchi di rispondere sempre alle stesse domande? Siete stanchi di rispondere sempre alle stesse domande? Siete stufi di rispondere… Scherzo. La smettiamo.
Sapete già quanto sia irritante rispondere a domande ripetute. Potete risparmiarvi il mal di testa automatizzando il servizio clienti con i chatbot per le FAQ. E sarete in buona compagnia: il settore dei chatbot ha generato circa 83 milioni di dollari nel 2021. Inoltre, raccoglierete i vantaggi dell’e-commerce, come tassi di risposta migliori, aumento delle vendite e personale soddisfatto, libero di svolgere lavori qualificati. Questo articolo vi illustrerà il cosa, il come e il perché dei chatbot delle FAQ. Per poi concludere con il nostro consiglio sul chatbot preferito (spoiler: è il nostro prodotto gemello Heyday!)

Bonus: ottenete un modello di rapporto sul servizio clienti

gratuito e facile da usare che vi aiuta a tenere traccia e a calcolare i vostri sforzi mensili nel campo del servizio clienti in un unico posto.

Che cos’è un chatbot FAQ?

I chatbot FAQ sono bot progettati per rispondere a domande comuni su un prodotto o un servizio. Spesso questi chatbot sono utilizzati nei siti web o nelle applicazioni di assistenza clienti. La loro capacità di automatizzare può alleggerire le attività ad alta intensità di lavoro, come rispondere a domande ripetute. La maggior parte dei bot, almeno quelli che utilizzano l’elaborazione del linguaggio naturale, sono programmati per comprendere il modo in cui gli esseri umani comunicano con strumenti come l’intelligenza artificiale.

Sono in grado di fornire risposte alle domande anche se vengono poste in modo diverso da quello per cui sono stati originariamente programmati. Potete integrare i chatbot nelle vostre piattaforme di social media come Facebook e Instagram. I chatbot per le FAQ possono essere molto utili, ma hanno anche dei limiti. Ad esempio, potrebbero non essere in grado di capire le domande più complesse o potrebbero dare risposte senza senso se la domanda non è formulata correttamente.
Non è consigliabile utilizzarli per formulare le scuse al coniuge, per scrivere le promesse di matrimonio o come sostituto del terapeuta. I chatbot per le domande frequenti sono ancora in fase di sviluppo (non lo siamo tutti?), ma diventeranno sempre più raffinati man mano che si evolveranno.

Perché usare i chatbot FAQ?

I chatbot basati sulle FAQ hanno molti vantaggi, in particolare migliorano la produttività dell’ufficio. Con meno tempo per rispondere ai messaggi, sarete liberi di lavorare su altri obiettivi aziendali e di dedicare tempo al marketing o alle vendite. Ecco cinque motivi vantaggiosi per dotarsi di un bot.

Risparmiare tempo e costi di manodopera

Tempo e denaro. È la ragione principale per cui chiunque fa qualcosa, comprese le FAQ sui chatbot. L’automazione delle domande più comuni evita al vostro team di dover rispondere manualmente. In questo modo il team può dedicarsi ad altre attività, risparmiando tempo e denaro.

Evitare gli errori umani

Il vantaggio più grande che i chatbot hanno rispetto agli esseri umani è che non commettono gli stessi errori che commetterebbe un essere umano. I chatbot per le FAQ rispondono alle domande solo con le informazioni fornite dall’utente. Quindi, se le informazioni sono corrette, trasmetteranno ai vostri clienti le informazioni corrette. Inoltre, non possono essere scortesi o inopportuni, a meno che non siate voi a renderli tali, il che potrebbe essere una divertente tattica di marketing. Tuttavia, un chatbot non si scaglierà mai contro i vostri clienti, anche se sono antagonisti.

Supporto multilingue

I chatbot sono spesso programmati per parlare più lingue. Se avete clienti in un Paese multilingue, come il Canada, essere in grado di rispondere sia in francese che in inglese aumenta la vostra base di clienti.

Aumentare le vendite

I vostri clienti spesso seguono un percorso naturale di conversione. Un chatbot per le domande frequenti può aiutarli a raggiungerlo. Se si rivolgono a voi con una domanda specifica come “Spedite in Canada?” Potete programmare il vostro chatbot per rispondere e poi indirizzare il consumatore verso un luogo che potrebbe piacergli: “Sì, lo facciamo. Ha dato un’occhiata alla nostra collezione di cappotti invernali?”

Aumentare il tasso di risposta

Quando è automatizzato, il vostro tasso di risposta sarà alle stelle. Le persone amano la gratificazione immediata, come avere una risposta su richiesta, e questo amore si riverserà sul vostro marchio.

In modo analogo, i bot evitano che i clienti debbano lasciare la pagina in cui si trovano per cercare un ‘altra pagina e trovare una risposta. Rendete più semplice per le persone ottenere ciò che vogliono, e vi ameranno per questo.

Tipi di chatbot per le FAQ

Esistono tre tipi principali di chatbot per le domande frequenti:

  1. Basati su regole
  2. Indipendenti (parole chiave) e
  3. IA conversazionale

Chatbot basati su regole

Questi chatbot si basano su dati e regole prestabiliti che ne determinano la risposta. Si può pensare che questo bot funzioni come un diagramma di flusso. A seconda della richiesta inserita, condurrà il cliente lungo un percorso da voi stabilito. Ad esempio, se un cliente digita: “Come faccio a fare un reso?”, il chatbot potrebbe chiedergli in quale direzione dovrebbe scorrere con domande del tipo: “Ha un numero d’ordine, sì o no?” Questi bot non sono in grado di apprendere autonomamente e possono confondersi facilmente con richieste fuori dalla norma.

Chatbot indipendenti (parola chiave)

Questi bot AI utilizzano l’apprendimento automatico per servire i clienti. Analizzano i dati inseriti dal consumatore, producono una risposta appropriata e poi inseriscono alcune parole chiave nel mix.

IA conversazionale

L’IA conversazionale utilizza l’elaborazione e la comprensione del linguaggio naturale per simulare una conversazione umana. Questi bot non solo imparano da soli, ma sono anche in grado di capire le sfumature e di sostenere una conversazione con la vostra clientela. Qui trovate un approfondimento sull’IA conversazionale e sul suo funzionamento.

Cosa cercare quando si sceglie un chatbot per le FAQ

Comprensione

È probabile che i vostri chatbot basati su regole non capiscano nulla di non lineare di ciò che i clienti chiedono loro. Quindi, se la comprensione è importante per il vostro chatbot per le domande frequenti, dovrete sceglierne uno in grado di comprendere il contesto.

Capacità di essere dove sono i vostri utenti

Gli utenti possono avere domande in tutte le aree del sito e in tutti i punti di contatto. L’ultima cosa che volete è che si allontanino perché non c’è un chatbot disponibile a rispondere. Assicuratevi che il vostro bot sia omnichannel e…

 

Leggi di più su Hootsuite.com

Annunci
Share via
Copy link