Stai cercando di sfruttare il potere dell’influencer marketing per massimizzare i tuoi sforzi di social media marketing?

Le partnership con gli influencer possono avere un enorme impatto sul successo della campagna, soprattutto sulle piattaforme più creative e visive, perché capire i pro e i contro di ciascuna, e cosa risuonerà con i fan, è ciò su cui questi influencer lavorano, giorno dopo giorno.

La giusta collaborazione potrebbe dare al tuo marchio una grande spinta – e se stai cercando di iniziare con l’influencer marketing, Instagram ha recentemente condiviso alcuni suggerimenti per aiutarti.

Jules Lund è il fondatore di Tribe, un mercato online per i contenuti di marca, che mira a collegare i marchi con gli influencer giusti per i loro sforzi sociali. Tribe ha facilitato la creazione di oltre un milione di pezzi di contenuti di marca attraverso 10.000 campagne, e l’azienda lavora con marchi negli Stati Uniti, Regno Unito e Australia.

Sulla base di questi insegnamenti, Lund offre tre consigli chiave per il tuo approccio all’influencer marketing.

 

1. Sfruttare la creatività dei clienti

Lund consiglia che i marchi dovrebbero cercare di utilizzare UGC e contenuti degli influencer attraverso le loro campagne per aumentare il coinvolgimento e la risonanza del marchio. Con così tante persone che già pubblicano contenuti online, dare loro uno spunto per lavorare può essere tutto ciò che serve per ottenere materiale di marca potente e prezioso per i vostri sforzi promozionali.

Come per Lund:

“Questo contenuto è autentico, da persone reali, e quindi funziona – perché chi meglio dei clienti stessi può creare contenuti che i clienti amano”.

 

2. Trova i clienti felici e condividi le loro storie

Lund consiglia anche che i marchi dovrebbero celebrare i loro clienti felici, utilizzando le loro storie per connettersi meglio e comunicare sul loro business.

Lund dice che i marchi dovrebbero catturare queste storie, poi pagare per trasformarle in promozioni.

“Pagherei per condividere quella storia. Quindi, trasformerei il loro contenuto in un annuncio sociale da un account del brand, e poi trasformerei il loro contenuto in un annuncio di branded content dall’account del creatore, e poi confronterei i due. Avrei usato piccole quantità per testare e imparare da diversi pubblici, diversi formati, diversi obiettivi, e quando trovavo i vincitori, tagliavo il resto e sovraccaricavo quelli”

La sperimentazione con la messaggistica del marchio come questa può aiutare a determinare il modo migliore di procedere per la vostra strategia, mentre ancora una volta, utilizzando l’esperienza di persone reali può aiutare ad aumentare la presenza del vostro marchio sulle piattaforme sociali.

 

3. Usare gli annunci di contenuti brandizzati

L’ultimo consiglio chiave di Lund è quello di utilizzare gli annunci di contenuto di marca di Facebook per massimizzare la messaggistica più personale e connettiva.

Lund dice che pensa che “il branded content ad di Facebook e Instagram è potenzialmente il formato pubblicitario più efficace che abbiamo visto”, perché combina la migliore risonanza dei post degli influencer con gli strumenti di targeting degli annunci della piattaforma, dandoti l’autenticità di quei messaggi più personali, con il focus degli annunci.

È anche possibile aggiungere un CTA a questi post, rendendoli più reattivi, in modo da ottenere la credibilità aggiunta del messaggio proveniente da una persona, al contrario di un manico di marca, e la capacità di concentrare quel messaggio sul pubblico più ricettivo.

Queste sono alcune buone note, e date le esperienze di Tribe, il consiglio di Lund è supportato da molte promozioni ed esperienze, aggiungendo credibilità ai suoi consigli. Vale la pena considerare il suo approccio.

Leggi di più su Social Media Today

Annunci

Leave a Reply

×

Benvenuto!

Ciao. Clicca sull'icona dell'operatore per aprire una chat.

×
Share via
Copy link