Il COO di Facebook Sheryl Sandberg ha detto che il social network sta lavorando per diventare più bravo a “trovare e rimuovere i contenuti odiosi” tra le critiche e un boicottaggio pubblicitario diffuso sulle politiche passate della piattaforma riguardo ai discorsi sull’odio.

In un Post Facebook pubblicato martedì, 7 luglio, Sandberg ha riconosciuto la responsabilità di Facebook nel combattere i discorsi di odio. Sandberg ha detto che la società ha intenzione di incontrare i leader dei diritti civili per affrontare questi sforzi.

“Ci incontriamo nel contesto di quello che potrebbe essere il più grande movimento sociale della storia degli Stati Uniti, e la migliore e più recente possibilità della nostra nazione di agire contro il razzismo che pervade il nostro paese da prima della nostra indipendenza”, ha scritto Sandberg.

Kon Karampelas/Unsplash

Sandberg ha detto che lei e l’amministratore delegato Mark Zuckerberg terranno un incontro con la campagna Stop Hate for Profit, la Leadership Conference on Civil & Human Rights, il NAACP Legal Defense Fund e il revisore dei diritti civili dell’azienda martedì.

La riunione segue un mese Boicottaggio degli annunci su Facebook che è stato avviato la scorsa settimana da un gruppo di attivisti, tra cui le organizzazioni sopra menzionate, ed è stato sostenuto da grandi marchi tra cui Coca-Cola, Starbucks e Target. Il boicottaggio chiede ai marchi di ritirare i loro annunci dalla piattaforma a luglio a causa delle obiezioni su come il gigante dei social media e della pubblicità ha gestito i temi del discorso dell’odio, delle molestie mirate e della disinformazione.

Sandberg ha anche annunciato che il rapporto finale della revisione indipendente dei diritti civili di Facebook sarà pubblicato mercoledì dopo una revisione di oltre due anni delle politiche della società…


Leggi di più su: www.digitaltrends.com

Annunci

Leave a Reply

×

Benvenuto!

Ciao. Clicca sull'icona dell'operatore per aprire una chat.

×
Share via
Copy link